fbpx
CronacheNews

Protesta dei Torronai, il Comune: “Lavorino nelle vie adiacenti” FOTO

Continua la protesta dei torronai, iniziata ieri, ed oggi arrivata al culmine. Una cinquantina di persone hanno occupato Piazza Università per chiedere all’amministrazione di poter allestire i loro banchi, così come lo scorso anno. Fischi e applausi ironici hanno accompagnato tutta la protesta. La soluzione, conosciuta attraverso il colloquio con il vice comandante della municipale Sorbino, sarebbe quella di usufruire delle strade adiacenti alla piazza.

Il problema, a quel punto, data l’enorme folla che si crea durante la festività, sarebbe quella delle vie di fuga. Senza considerare la poca visibilità a cui i torronai andrebbero incontro, favorendo i colleghi delle altre piazze. In questi giorni sono state un migliaio di firme a favore delle richieste degli ambulanti.

“Noi – dichiara Filippo Zuccarello, sindacalista –  non ce ne andremo e continueremo a protestare in tutti i modi”

Tags
Mostra di più

Marco Benanti

45 anni, ex operaio scaricatore alla base di Sigonella, licenziato in quanto “sgradito” al governo americano per “pensieri non regolari”, ex presunto “biondino” dell’agenzia Ansa, ex giocatore di pallanuoto, ex 87 chili. Soggetto sgradevole, anarchico, ne parlano male in tanti, a cominciare da chi lo ha messo al mondo: un segno che la sua strada è giusta. Ha, fra l’altro, messo la sua firma come direttore di tante testate, spesso solo per contestare una legge fascista di uno Stato postfascista che impone di fatto un censore ad un giornale (e in molti hanno, invece, pensato che lo ha fatto per “mettersi in mostra”). E’ da sempre pubblicista, mai riconosciuta alcuna pratica per professionista, nemmeno quelle vere. Pensa di morire presto, ma di lui – ne è certo- non fregherà niente a nessuno. Nemmeno a lui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker