fbpx
CronachePrimo Piano

Catania sott’acqua, esami e lauree in DAD e uffici regionali chiusi

Catania sovrastata e affondata dal maltempo

Le condizioni meteo delle ultime 48 ore a Catania hanno creato non pochi danni, fra i quali anche due morti, un uomo a Scordia ed un uomo a Gravina, entrambi trascinati dalla violenza dell’acqua. Dispersa anche una donna, la moglie dell’agricoltore morto a Scordia di cui si sono perse le tracce ma le ricerche continuano. E non finisce qui, le previsioni dei prossimi giorni mettono in allerta tutti i cittadini dell’isola.

Si prospettano infatti piogge insistenti su tutto il versante orientale. Per questo motivo sono state prese delle scelte in via precauzionale e a tutela degli abitanti del capoluogo etneo. In tal proposito tutte le attività didattiche, lezioni, esami e lauree programmate in tutte le sedi unict fino al 30 ottobre si svolgeranno in DAD sulla piattaforma MS Teams. A tutti i dipartimento dell’Ateneo si includono le strutture didattiche speciali di Ragusa e Sicracusa. A disporre la chiusura delle strutture universitarie il rettore dell’Università di Catania Francesco Priolo.

Il provvedimento vale anche per tutti gli altri uffici regionali. Da oggi infatti, mercoledì 27 ottobre, e sino a domani compreso, gli uffici regionali della città di Catania resteranno chiusi.

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, a seguito del permanere dello stato di allerta per il maltempo, ha preso questa decisione senza troppe remore. Si tratta di un provvedimento adottato per ridurre, ulteriormente, la mobilità in un territorio fortemente colpito da intensi fenomeni meteorologici negli ultimi giorni.

A rimanere aperti solamente gli uffici regionali che erogano servizi pubblici essenziali ed esattamente: il dipartimento della Protezione civile, tutti i presidi ospedalieri, le strutture sanitarie, l’Ufficio del Genio civile e l’Ispettorato ripartimentale delle foreste.

Alla luce della conferenza appena avvenuta presso la Prefettura di Catania, in cui il capo della Protezione Civili di Catania ha detto di aspettarsi un sensibile peggioramento delle condizioni meteo, il sindaco di Catania si accoda.

Pertanto, come si evince dall’annuncio video pubblicato su facebook, Salvo Pogliese, in qualità di primo cittadino, dispone la chiusura per domani, giovedì 28 e dopodomani, venerdì 29 ottobre, di le scuole, attività commerciali e uffici pubblici che non svolgono attività e servizi essenziali.

E a fronte di ciò la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco intimano quanta più persone a rimanere in casa o in luoghi al sicuro, e soprattutto a non utilizzare le auto, disponendo un memorandum con tutte le modalità da adottare in caso di alluvione.

Questo consentirà agli stessi di smaltire il numero di interventi in coda. E di portarli inoltre a termine in minor tempo al fine di poter dare aiuto a tutti tempestivamente.

Nel memorandum sono tre i punti salienti da osservare

• Salire ai piani alti, i pianti interrati sono quelli più sottoposti ad allagamento
· Evitare l’utilizzo delle vetture, i mezzi con pochi centimetri di acqua tendono a perdere il controllo
• Stare lontani da cavalcavia e ponti, può risultare pericoloso trovarsi in questi sottopassaggi con la pioggia

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button