fbpx
Cronache

Scatta il Daspo urbano per un 18enne coinvolto nella rissa di piazza Currò

La maxi rissa di piazza Currò avvenuta lo svorso 26 settembre è costata molto cara a T.G. il 18enne.

Il 18enne per un anno non potrà accedere ai pubblici esercizi e locali di pubblico trattenimento di tutta la provincia di Catania. Inoltre, una prescrizione aggiuntiva dispone l’obbligo di presentarsi, in orari serali, il venerdì, il sabato e la domenica di ogni settimana, presso il commissariato competente per territorio.

Il giovane si è reso protagonista della rissa che ha avuto come sfondo “La putia dell’ostello”, una delle zone più popolari della movida catanese. Lo scontro è nato dall’alt imposto nei confronti di T.G. e S.P. da parte di un agente di polizia libero dal servizio che aveva sentito i due giovani discutere di una pistola.

I ragazzi inizialmente si sono dati alla fuga per poi tornare in piazza Currò con altri giovani con l’intento di aggredire il poliziotto. Colpi di sedia, caschi e tavoli hanno raggiunto l’uomo che ha riportato diverse lesioni con prognosi di 25 giorni.

A mettere la parola fine alla rissa, l’intervento di diversi equipaggi della polizia, non prima di subire a loro volta schiaffi e calci nel tentativo di arrestare il 18enne. Quest’ultimo per la propria pericolosità sociale si trova dunque sottoposto a Daspo.

VIDEO

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button