fbpx
CronachePrimo Piano

Sant’Agata salta per il mancato rinnovo del Comitato

Se ci fosse stato un Comitato rinnovato forse avremmo trovato una soluzione per rimanere vicini a Sant’Agata.

La CESi ha confermato il timore di tutti i catanesi: ancora per un altro anno non sarà possibile svolgere la consueta processione in onore di Sant’Agata. I contagi aumentano e la percentuale di vaccinati rimane statica: dinanzi all’emergenza Covid, i vescovi siciliani fanno un passo indietro.

«Dopo ampia discussione – si legge in una nota ufficiale della Cesi – allargata anche ai Vescovi assenti, è stato deciso con voto unanime di confermare la sospensione delle processioni, permanendo peraltro lo stato di emergenza».

Ma la situazione appare più grave di quanto già non sembri. Il Comitato per i festeggiamenti agatini non è stato rinnovato alla scadenza del 14 settembre. Ergo, trattandosi di una circostanza straordinaria, non è possibile procedere con l’organizzazione dell’evento di Sant’Agata. E siamo già in ritardissimo.

«Passato il primo biennio, malgrado la possibilità di confermarlo per una seconda volta, il Comitato non è stato ancora rinnovato – ci spiega il presidente Riccardo Tomasello – Attualmente siamo in carica per ordinaria amministrazione e dunque abbiamo le mani legate nell’organizzazione».

«Al momento la priorità dovrebbe essere la Festa di Sant’Agata ma siamo in ritardo. Dovrebbe essere l’unico obiettivo sia dell’Arcidiocesi che del Comune ma siamo vittime di una cattiva abitudine: organizzare sempre tutto all’altimo momento – sottolinea Tomasello -. Stiamo parlando di un evento che raccoglie un milione e mezzo di persone, lo dobbiamo ai devoti».

Dietro le festività agatine, infatti, si cela anche una minuziosa organizzazione legata alla sicurezza dei catanesi. Applicato il Decreto Gabrielli, non è più la Protezione Civile ad organizzare un piano di safety pensì il Comitato in collaborazione con la Prefettura.

«Non avendo copertura del mandato, sembrerebbe ancora lontana la possibilità di trovare un’alternativa ai festeggiamenti che permetta ai fedeli di vedere la Santa Patrona. Ad oggi abbiamo solo la certezza che non ci sarà alcuna processione», conclude il Presidente del Comitato dei Festeggiamenti agatini.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button