fbpx
Cronache

Regione, screening studenti dai 14 anni in su in vista di un ritorno a scuola

Il ritorno ai banchi di scuola potrebbe essere imminente. Ma le lezioni in presenza richiedono responsabilità e cooperazione attiva da parte di tutti al rispetto delle norme vigenti in materia di contenimento al Covid-19.
In attesa degli sviluppi della curva epidemiologica nell’Isola, l’ipotesi è di riaprire le aule sia per le seconde e le terze medie sia per le superiori (al 50%). Questo il tema discusso durante una riunione a Palazzo Orléans con la Task-force regionale, presieduta dal professore Cardinale e l’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla

Screening degli alunni dai 14 in su, docenti e personale scolastico

«C’è l’impegno dell’assessorato alla Salute e di tutto il governo Musumeci- sottolinea Lagalla-ad assicurare lo screening degli alunni dai 14 anni in su, dei docenti e di tutto il personale scolastico, nei drive-in allestiti in tutta l’Isola e a continuare il monitoraggio negli istituti, con le apposite Usca scolastiche, dopo la ripresa».
La Task-force raccomanda, ovviamente, l’utilizzo obbligatorio delle mascherine del tipo FFP2 per i docenti di sostegno delle scuole di ogni ordine e grado e per gli insegnanti dell’infanzia e della primaria. «Confermato anche- conclude Lagalla- il potenziamento dei trasporti urbani ed extraurbani in coincidenza con la riapertura degli istituti superiori, secondo i Piani provinciali elaborati e coordinati dalle Prefetture»
G.G.
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button