fbpx
CronacheNewsPrimo Piano

Policlinico, approvato bando per nuove assunzioni

L'organico della struttura ospedaliera del Policlinico "Rodolico -San Marco" verrà incrementato. Si cercano medici, infermieri, Oss e collaboratori amministrativi.

Il Policlinico “Rodolico – San Marco” di Catania rinforzerà l’organico in essere per quanto concerne il comparto medico, assumendo diverse figure professionali di cui al momento è carente. L’azione è finalizzata al miglioramento del servizio offerto ai cittadini, in un periodo storico ostico come quello attuale.

Dopo la firma della delibera di approvazione del piano triennale del fabbisogno del personale il Policlinico potrà indire un bando per selezionare 271 nuove figure professionali. In particolare si tratta di 60 posti per medici, 108 per infermieri, 122 per Operatori Socio Sanitari e 10 di collaboratore amministrativo che andranno così ad incrementare l’attuale organico.

A stabilirlo – si legge nella nota diramata – è una delibera del direttore generale dott. Gaetano Sirna
che, sentito il parere favorevole del direttore amministrativo dott. Rosario Fresta e del direttore sanitario dott. Antonio Lazzara e sulla base del decreto di approvazione dell’assessore regionale alla Salute
avv. Ruggero Razza, ha adottato in via definitiva la rideterminazione della dotazione organica e il Piano Triennale dei Fabbisogni del Personale aziendale per il triennio 2021-2023, in conformità al tetto
di spesa e all’equilibrio economico-finanziario aziendale. I bandi per il reclutamento delle nuove risorse al Policlinico verranno resi noti a breve e le procedure concorsuali saranno espletate in breve tempo. Il tutto si svolgerà nella massima trasparenza e attraverso selezioni chiare che seguiranno criteri di valutazione oggettivi.

Si tratta di un provvedimento molto importante per il Policlinico sotto vari aspetti. Per l’utenza che potrà usufruire di servizi sempre più puntuali e di qualità, per l’azienda ospedaliero universitaria poiché darà una
boccata d’ossigeno al proprio personale mettendolo nelle condizioni migliori per soddisfare le esigenze di assistenza. Infine svolta pure per la cittadinanza, con la tanto attesa opportunità lavorativa a disposizione per i giovani in attesa di un’occupazione stimolante e stabile. Un importante step per migliorare il servizio.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button