fbpx
NeraNewsPrimo Piano

Falsificavano certificati di esenzione per i no-vax, denunciati 4 medici

Falsificavano e rilasciavano certificati di esenzione dal vaccino anti covid, beccati 4 medici.

I Carabinieri del NAS di Catania hanno deferito all’Autorità Giudiziaria 4 medici operanti nella città metropolitana di Catania. I quattro sono stati denunciati in quanto autori di certificati contraffatti. Nello specifico falsificavano e rilasciavano certificati di esonero dal vaccino.

Il certificato in questione avrebbe permesso ai presunti no-vax di accedere ovunque nonostante le restrizioni previste dall’ultimo decreto in corso.

I medici consegnavano dunque certificati di esenzione alla somministrazione del vaccino attestando che i loro pazienti potevano “essere ammessi in qualunque ambiente di vita e di lavoro, non presentando, e non
presentasse sintomi o segni di malattie infettive o contagiose in atto”.

A poter rilasciare tali certificati sono solo i Medici certificatori dei Centri Vaccinali HUB. Sulla base di specifiche condizioni cliniche documentate, possono esentare alla vaccinazione i richiedenti, anche temporaneamente.

L’indagine trae origine dalle verifiche condotte nell’ambito delle attività di controllo che i militari
stanno conducendo presso gli HUB del territorio etneo, per accertare la corretta applicazione delle
procedure finalizzate al rilascio della certificazione verde Covid-19, il cosiddetto “Green Pass”.

Ad attirare l’attenzione la documentazione sanitaria non ancora evasa, presentata da numerosi
cittadini che hanno chiesto l’esenzione alla vaccinazione, corredata da certificazioni mediche non
rilasciate da Medici Vaccinatori secondo le vigenti disposizioni emanate dal Ministero della Salute,
bensì da Medici di Medicina Generale e sanitari liberi professionisti che non operano nell’ambito
della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale.

Solo i Medici certificatori dei Centri Vaccinali HUB, sulla base di specifiche condizioni cliniche
documentate, possono esentare alla vaccinazione i richiedenti, anche temporaneamente.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button