fbpx
PoliticaPrimo Piano

Consiglio comunale, confrontarsi per un risultato concreto

“Una delle più belle pagine di questo consiglio comunale” così il consigliere Santi Bosco ha definito la seduta di giorno 28 dicembre, quando i consiglieri hanno, confrontandosi in conferenza dei capi gruppo, superato tutti gli ostacoli. Il risultato: l’approvazione di tutte le delibere.

«Il rispetto dell’aula per me è la stella polare, la cosa più importante che c’è nello svolgimento di questa attività importantissima» continua Bosco. «Posso dire che abbiamo vissuto una delle pagine più importanti e più belle di questo consiglio comunale che ormai ha raggiunto i 3 anni e mezzo. La stima personale non viene meno mai. Io non ho condiviso alcune scelte e l’ho detto anche in maniera forte. Questo non mi evita di considerare la presidenza del consiglio che è il più alto ruolo in quest’aula, ferma nelle sue decisioni. Qualche volta queste decisioni possono non essere condivise. E’ giusto però che quando non c’è una condivisione che questa venga esplicitata in maniera chiara, netta, anche dura, ma senza sotterfugi. Questo è quello che è successo in consiglio. E’ una pagina molto alta perché ci siamo confrontati.

Alla fine è stato raggiunto un risultato per la città, cioè l’approvazione di tutte le delibere. In questo subbuglio che c’è stato ieri in aula devo ringraziare il presidente del consiglio che ha deciso poi di dare corso a una conferenza dei capi gruppo. In questa si sono appianate le questioni, arrivando poi uniti in consiglio. Una delle più belle pagine di questo consiglio comunale».

Approvazione debiti fuori bilancio

«Si tratta di debiti fuori bilancio che non sono legati al fatto che non ci sono le somme in bilancio ma al fatto che nelle more che di definissero le procedure di gara per l’affidamento del servizio, comunque queste società hanno espletato il servizio di custodia e mantenimento dei cani che sono intestati al nome del comune di Catania e si trovano in questi rifugi. I decreti ingiuntivi sono divenuti esecutivi in data 11 dicembre 2020. Il problema del debito fuori bilancio nasce perché i contratti erano scaduti prima della dichiarazione di dissesto quindi non era possibile fare delle proroghe. E nel momento in cui alcune gare sono andate deserte comunque il servizio innegabilmente e in modo oggettivo le società hanno continuato a espletarlo perché gli animali sono esseri viventi e hanno bisogno della custodia e del mantenimento».

Queste le dichiarazioni dell’assessore Michele Cristaldi (Personale, Centro storico, Tutela e benessere degli animali, Mare e periferie) in relazione ai debiti fuori bilancio.

Durante il consiglio comunale di ieri sono stati approvati i seguenti punti:

  • decreto ingiuntivo n 2416 del 2021 emesso dal tribunale di Catania. A favore dell’associazione LIDA di San Cataldo delle somme dovute per il servizio di custodia e mantenimento di vita del rifugio ricovero dei cani randagi intercorsi nel territorio comunale. Riconoscimento  del reddito fuori bilancio della somma di euro 156.744,80 iva inclusa.  Presenti 18, favorevoli 14, astenuti 4.
  • decreto ingiuntivo 2414-2021 emesso dal Tribunale civile di Catania dichiarato esecutivo in data 11-12-2021 per il pagamento alla società Centro Cinofilo per le somme dovute per il servizio di custodia e mantenimento in vita in rifugio dei cani randagi intercettati nel territorio comunale. Riconoscimento debito fuori bilancio per il servizio afferente al periodo 01-09-2020 31-12-2020 della somma di euro 20.180,14 iva inclusa. presenti 17, votanti 17, favorevoli 13, astenuti 4.
  • decreto ingiuntivo  2409-2021 emesso dal Tribunale civile di Catania dichiarato esecutivo 11-12-2021 per il pagamento in favore della società Rifugio di Concetta delle somme dovute per il servizio di custodia e mantenimento in vita del rifugio dei cani randagi intercettati nel territorio di Catania. Riconoscimento del debito fuori bilancio per il servizio afferente al periodo 01-09-2020 31-12-2020 della somma di euro 266.072,37 iva inclusa. Presenti 16, favorevoli  13, astenuti 3.
  • decreto ingiuntivo 1082-2021 emesso dal Tribunale civile di Catania  dichiarato esecutivo in data  09-12-2021 per il pagamento in favore della società Arca di Noé srl delle somme dovute per il servizio di custodia e mantenimento in vita del rifugio-ricovero dei cani randagi intercettati nel territorio di Catania. Riconoscimento del debito fuori bilancio per il servizio afferente al periodo 01-09-2020 31-12-2020 della somma di 183.418,70 iva inclusa. Presenti 18, favorevoli 12, astenuti 6.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button