fbpx
Primo PianoSanitá

Vaccini, dal 10 giugno “libera tutti”

Mancano poche settimane alla data tanto attesa: dal 10 giugno, infatti, saranno abolite le fasce d’età per vaccinarsi e si potrà avviare la vaccinazione di massa. 

Al momento, la priorità per il commissario per l’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo è vaccinare più over 60 possibili. Un obiettivo che dovrà sostituirsi per almeno due settimane alla somministrazione delle dosi anche per gli under 30( gli over potranno prenotarsi a partire dal 3 giugno). Poi, il “libera tutti”.

Al momento, la percentuale delle vaccinazioni non è omogenea in tutta Italia: la Sardegna è in fondo alla classifica con l’83,6% mentre la Lombardia è prima sul podio con il 92,9%. La vaccinazione di massa permetterà di allineare i dati e mettere un freno alle iniziative autonome da parte dei governatori regionali.

Ma c’è ancora uno scoglio da superare: i richiami in vacanza.

«Troveremo una soluzione. Non possiamo consentirci iniziative estemporanee e locali, arriveremo a un compromesso», ha commentato Figliuolo.

«Chi va in vacanza regoli le proprie vacanze in funzione dell’appuntamento vaccinale -sottolinea il commissario- Per Astrazeneca si può fare con un intervallo tra 4 e 12 settimane tra prima e seconda dose, con i vaccini a mRna (Pfizer e Moderna, ndr) si può fare a 42 giorni. Ritengo che potrebbe essere un non problema.

«Sono aperto a qualsiasi proposta che le Regioni vorranno farmi; ovviamente a tutto c’è un limite che è il pragmatismo, se facciamo voli pindarici e invenzioni, io non ci sto», tuona Figliuolo.

E.G.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button