fbpx
CronachePrimo PianoSenza categoria

Sicilia zona gialla da San Valentino? Cosa cambia dal weekend

Sicilia zona gialla da San Valentino. La festa degli innamorati coinciderà con la “zona gialla” per l’Isola, che dovrebbe diventarlo già da domenica 14 o al massimo dal giorno successivo. Una speranza che i siciliani aspettano da molto tempo, ora appoggiata dai numeri incoraggianti che si sono registrati in Sicilia. La Regione, infatti, vanta un indice Rt tra i più bassi d’Italia (attualmente 0.73) e anche più basso rispetto a quello nazionale di 0.84. Tutta la Sicilia, quindi, si colorerà di giallo tranne Tortorici, in provincia di Messina, che rimarrà zona rossa.

Cosa cambierebbe dal prossimo weekend?

Le regole che potrebbero entrare in vigore dal prossimo weekend sarebbero meno stringenti rispetto a quelle attuali di “zona arancione” ma altrettanto ferree. Fino a quel momento resteranno ammessi gli spostamenti all’interno del comune di residenza senza autocertificazione. In zona gialla, invece, la mobilità consentita è a livello Regionale a meno che il governo non ponga alcune clausole più severe in merito.

Attualmente è concesso passeggiare e fare sport lontano da casa e negozi di abbigliamento, parrucchieri e centri estetici sono aperti. Rimangono, invece, chiusi  bar e ristoranti, dove però resta consentito l’asporto e la consegna al domicilio. In zona gialla, al contrario, le attività di ristorazione saranno aperte ma sempre fino alle 18:00.

COPRIFUOCO

Il coprifuoco, tutt’ora, è fissato dalle 22:00 alle 05:00 del mattino a meno che non vi siano delle comprovate motivazioni per uscire come la salute, il lavoro e motivi di emergenza. In zona gialla le regole in tal senso, dovrebbero restare invariate. Ai trasgressori, inoltre, sarà applicata una sanzione dai 400 ai 1000 euro.

SPOSTAMENTI

In “zona arancione” gli spostamenti tra Regioni rimangono vietati se non per comprovate esigenze. Ma sono ammessi gli spostamenti all’interno del proprio comune di residenza/domicilio senza autocertificazione. Per uscire dai confini comunali, invece, l’autodichiarazione diventa fondamentale. In zona arancione, inoltre, è permesso lo spostamento verso la seconda casa fuori dal comune, non dalla regione.

BAR, RISTORANTI E NEGOZI

Attualmente, nell’Isola, bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie sono chiusi al pubblico. È sempre consentito il servizio di asporto fino alle 22:00 e la consegna al domicilio senza limitazioni orarie. Sono aperte mense e catering su base contrattuale e i ristoranti all’interno degli alberghi (soltanto per gli ospiti della struttura). Sempre aperti anche gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio in autostrada, ospedali e aeroporti. All’interno dei centri commerciali sono aperti supermercati, tabaccherie, edicole, farmacie e parafarmacie ed anche negozi di abbigliamento per adulti e bambini. I negozi sono aperti anche nei centri storici cittadini secondo le normali regole di igiene e sicurezza (gel igienizzante, mascherina obbligatoria e contingentamento degli ingressi) a meno che non ci siano delle ordinanze restrittive a livello locale.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button