fbpx
CronachePrimo Piano

Sant’Agata 2021: sarà possibile benedire il sacco nella chiesa più vicina

Il Covid ha messo, inevitabilmente, un freno alla festa più attesa dai catanesi: i festeggiamenti di Sant’Agata.

La devozione però, rimane salda nel cuore: proprio per questo motivo, malgrado siano state annullate le celebrazioni liturgiche in presenza e il classico giro della città, sarà possibile rendere omaggio alla Santa Patrona seguendo le istruzioni della Diocesi.

Le celebrazioni, infatti, avverranno in streaming al fine di evitare assembramenti e tutelare così la salute dei cittadini. 

Il sacco

«I fedeli -si legge in una nota della Diocesi- che lodevolmente hanno indossato il sacco o che desiderano indossarlo quest’anno per la prima volta a seguito di un voto, lo indossino volentieri e chiedano la benedizione nella chiesa più vicina alla propria abitazione».

«Indossare nei giorni di festa il sacco anche solo nella propria casa – spiega la circolare – mentre si partecipa alle dirette on line delle varie celebrazioni, sarà un segno d’amore… Lontani da ogni esteriorità, risulterà più chiaro e più forte il motivo che ha ispirato il voto ed orienterà con maggiore profondità la preghiera di ringraziamento o di richiesta».

La cera

L’unica cera ammessa negli interni sarà quella bianca.

«È sempre possibile -chiarisce la Diocesi- offrire a Sant’Agata cera bianca e fiori, nelle modalità consentite dalle vigenti norme sanitarie, nei giorni e nelle ore in cui la Cattedrale è aperta al culto».

«Come da programma la Cattedrale rimarrà chiusa il 3, 4 e 5 febbraio; si ricorda altresì che invece sarà aperta ogni giorno (tranne quelli indicati n.d.r.) dalle 16,30 alle 19».

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button