fbpx
CronachePrimo Piano

Regione, al via ai concorsi. Bandi per l’assunzione di 1.170 unità

Risollevare la popolazione, questo l’obiettivo della Regione Sicilia con l’avvio dei bandi per l’assunzione di laureati e diplomati. In questo caso i bandi puntano all’acquisizione di un totale di 1.170 unità di personale.

Pubblicati ieri sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana e sul sito istituzionale dell’ente i bandi delle relative procedure concorsuali, annunciate nei giorni scorsi in conferenza stampa dal presidente Nello Musumeci e dagli assessori Zambuto, alla funzione pubblica, Scavone, assessore al Lavoro, e Cordaro, al Territorio e Ambiente.

Per tutti i concorsi la scadenza per candidarsi è il 28 gennaio 2022.

Complessivamente i bandi emanati della Regione, volti a coprire 1.170 unità di personale, saranno così suddivisi:

1.024 posti di lavoro a tempo pieno e indeterminato per il potenziamento dei Centri per l’impiego
100 posti per laureati per coprire il turn over all’interno dell’Amministrazione regionale
• 46 nuovi agenti del Corpo forestale

– Per le 1.024 unità di personale il bando prevede le seguenti procedure –

Previsti quindi nel dettaglio 537 posti per laureati da inserire nei profili professionali di Categoria D.
119 specialisti amministrativi-contabili, 344 specialisti del mercato e dei servizi del lavoro, 37 specialisti informatici-statistici, 37 analisti del mercato del lavoro.

Per i profili di cui sopra è prevista una prova preselettiva per titoli finalizzata a individuare in numero di candidati pari a 5 volte quelli messi a concorso. I candidati dovranno poi sostenere la successiva prova scritta, consistente nella somministrazione di 60 quesiti nelle materie di esame.
Solo per i candidati che avranno superato la prova si procederà alla valutazione dei titoli di servizio.

– Per i diplomati – 

487 unità di personale saranno invece destinati a diplomati, da inserire nei seguenti profili professionali di categoria C.
176 istruttori amministrativi contabili e 311 istruttori-operatori del mercato del lavoro.

Per la predetta categoria è prevista una sola prova scritta. La valutazione sarà attribuita ad un esame con la somministrazione di 60 quesiti nelle materie di esame.
Anche in questo caso per i soli candidati che avranno superato la prova si proseguirà il percorso procedendo alla valutazione dei titoli di studio legalmente riconosciuti e dei titoli di servizio.

Qui puoi visionare i bandi.

– Per il bando rivolto all’assunzione dei 100 nuovi funzionari da inserire nell’Amministrazione regionale –

L’Amministrazione regionale – come previsto da piano del fabbisogno approvato dalla Giunta a fine 2018 – prevede complessivamente l’assunzione a tempo pieno e determinato di 100 unità di personale, da inquadrare nei profili di categoria D.
18 funzionari economici-finanziari, 22 funzionari amministrativi, 24 funzionari tecnici (tutela e valorizzazione delle risorse ambientali, sviluppo produttivo e promozione del territorio, pianificazione e assetto territoriale), 11 funzionari sistemi informativi e tecnologie, 8 avvocati, 5 funzionari per il  controllo di gestione; 12 funzionari tecnici (tutela e sviluppo del territorio e sviluppo rurale).

I dettagli dei due bandi.

– Per l’assunzione di 46 Agenti del Corpo Forestale della Regione Siciliana –

Prevista l’assunzione di 46 agenti, di categoria B1, a tempo pieno e indeterminato.

Per i candidati che partecipano a questo concorso si terrà una prova scritta e l’accertamento della idoneità psico-fisica e attitudinale al servizio.
I candidati che risulteranno idonei prenderanno poi parte a un corso di formazione professionale della durata di tre mesi con esame teorico-pratico finale.
Da questo esame di valutazione si stilerà dunque una graduatoria di idoneità, che avrà validità per tre anni, alla quale il Corpo nel prossimo quinquennio potrà attingere per scorrimento per la copertura delle altre unità.

Il bando per partecipare all’assunzione degli agenti forestali.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button