fbpx
NeraNewsPrimo Piano

Rapine e furti a Mascali, arrestati due giovani – VIDEO

Compiono una serie di rapine e furti, arrestati due giovani di Mascali.

Catturati i due responsabili delle rapine. Il più grande dei due è stato bloccato mentre si trovava in aeroporto nel tentativo di fuggire.

I Carabinieri della Stazione di Mascali, hanno arrestato due pregiudicati mascalesi di 26 e 19 anni. Il motivo riguarda l’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania.
I reati a loro contestati sono di rapina aggravata in concorso, furto aggravato in concorso e ricettazione.

Arrivavano sul posto con mezzi provento di furto e ricettati, con il volto coperto e armati di coltelli o spranghe di ferro, facevano irruzione nell’esercizio commerciale di turno. Poi sotto la minaccia delle armi si impossessavano del contenuto della cassa ed il gioco era fatto.

Il modus operandi era sempre il medesimo.

A fare luce sulla questione sono state le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica etnea. L’inchiesta avrebbe difatti reso palesi non una, non due bensì una serie notevole di rapine commesse dai malviventi a Mascali nel periodo compreso tra il 13 giugno e il 24 novembre 2020.
Presi di mira furono supermercati, farmacie, distributori di carburante e tabaccherie.

A consentire agli investigatori di individuare i due rapinatori seriali sono state le analisi delle riprese delle telecamere di video sorveglianza. A permettere così di risalire al riconoscimento dei due soggetti le targhe dei veicoli utilizzati durante le rapine e alcuni indumenti sequestrati nel corso di una perquisizione all’interno dell’abitazione.

Dopo il colpo ad una tabaccheria sembra che i rapinatori abbiano incendiato una Fiat Panda rubata, precedentemente acquistata da un ricettatore.

Il 26enne è stato catturato dai carabinieri all’aeroporto internazionale di Catania nella speranza di riuscire ad imbarcarsi per un volo diretto a Roma, con la finalità di raggiungere poi la Germania.

Arrestati e rinchiusi in carcere i due furbetti.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button