fbpx
Cronache

Picchia la moglie davanti ai figlioletti e scappa via, arrestato ludopatico violento

Mascali, ludopatico picchia la moglie davanti ai figlioletti e, poi, fugge via.

Arrestato in flagranza di reato un 29enne di origini rumene, responsabile di maltrattamenti in famiglia, rapina e lesioni personali, reati commessi nei confronti della moglie di 28 anni.

Famiglia sul lastrico, spendeva il denaro familiare in video poker

L’uomo, sposato con la donna dal 2018, aveva avuto con la vittima una bambina di 2 anni ma in casa viveva anche un bambino di 5 anni nato da una precedente relazione della moglie. Come ha raccontato la vittima ai Carabinieri i problemi coniugali si sono presentati quando il marito ha iniziato a bere senza freni, ubriacandosi spesso, facendo uso di sostanze stupefacenti e sperperando il denaro guadagnato ai video poker online.

L’economia familiare, infatti, era costantemente manipolata dai vizi del marito, tanto che non si riusciva a pagare l’affitto di casa. Quest’ultima circostanza, inoltre, ha portato allo sfratto della donna e dei figli che sono stati costretti a cambiare residenza, per nulla aiutati dall’uomo.

Minacciava di morte la donna arrivando a percuoterla violentemente

La vittima, racconta alle forze dell’ordine, che, ogni volta che faceva notare all’uomo questa realtà, lui non solo la minacciava di morte ma, il più delle volte, arrivava a percuoterla violentemente davanti ai bambini.
Questa tragica situazione si è replicata la scorsa notte. Proprio in presenza dei piccoli, al termine dell’ennesima lite, il 29enne la colpisce ripetutamente con schiaffi e pugni. L’arrestato le ha anche strappato il cellulare dalle mani per evitare che la povera donna chiamasse i soccorsi.

La vittima, però, è riuscita a chiamare i Carabinieri che, giunti sul posto, hanno fatto visitare la donna dalla Guardia Medica locale. Diagnosticate lesioni guaribili in 15 giorni. L’uomo, all’arrivo dei militari si era dileguato. È stato bloccato, tuttavia, poco dopo, mentre a bordo della propria vettura percorreva la via Siculo Orientale. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button