fbpx
CronachePrimo Piano

Nuovo Dpcm, indecisione sul coprifuoco: le regole da zona gialla

Da domani l’Italia si sveglierà con un nuovo Dpcm: il primo del neo premier Mario Draghi, l’ennesimo, invece, per gli italiani.

La Sicilia resta gialla ma i contagi in aumento con le varianti in circolazione preoccupano la Regione. I positivi quotidiani, infatti, sono in leggero aumento rispetto alla settimana precedente ma i numeri sui ricoveri sono ottimi. L’Isola, quindi, non rischia il cambio di colore nel breve termine.

Restano in vigore molti provvedimenti passati, indecisione però sul coprifuoco che potrebbe essere anticipato alle 20:00. 

Musei

La svolta del nuovo Dpcm sono i musei e le mostre d’arte. Sarà, infatti, possibile tornare a immergersi nella cultura dal lunedì al venerdì.

Spostamenti

Gli spostamenti, in zona gialla, rimangono consentiti in tutto il territorio regionale una sola volta al giorno verso una sola abitazione privata. In macchina si può stare solo in due (oltre a minori di 14 anni e persone non autosufficienti). Gli spostamenti sono consentiti dalle 05:00 del mattino alle 22:00 di sera.

Da Palazzo Chigi arriva l’ok per le seconde case. La mobilità verso le seconde case è consentita anche se si trovano fuori Regione. C’è un Però: la seconda casa non si deve trovare in zona rossa, soltanto in gialla o arancione.

Negozi

I negozi non subiranno nessuna serrata. Tutti regolarmente aperti dal lunedì al venerdì (chiusi nei giorni festivi e pre-festivi) compresi i centri commerciali. Le uniche eccezioni, ben note sono farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, lavanderie e tintorie, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie collocate in gallerie commerciali, parchi commerciali o similari.

Bar e ristoranti, no alle cene romantiche

L’ipotesi discussa sull’aprire i ristoranti la sera in zona gialla è stata ben presto abbandonata. I bar e ristoranti rimangono aperti fino alle 18:00 con consumazione ai tavoli. Dopo le 18:00 scatta l’asporto che potrà essere consentito fino alle 22:00 dalle strutture con cucina. Le altre attività dovranno abbassare le saracinesche alle 18:00. Rimane, tuttavia, permesso il delivery. Si possono prendere bevande da asporto da enoteche e vinerie fino alle 22.

Parrucchieri, barbieri, centri estetici

I parrucchieri, i barbieri e i centri estetici rimangono aperti anche se con diverse limitazioni sul numero di clienti dentro la struttura.

Attività sportiva

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button