fbpx
Cronache

Non si fermano all’Alt scontrandosi con la Polizia, pericoloso inseguimento a Brancaccio

Forzano un posto di blocco anti-Covid scontrandosi con la Polizia. Arrestati due palermitani di 57 e 28 anni accusati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il 28enne anche di evasione visto che doveva trovarsi agli arresti domiciliari. Entrambi erano residenti nel quartiere di Ballarò.

Nella giornata di ieri, i due uomini, all’altezza della rotonda Oreto, in direzione Catania, forzano un posto di blocco anti-Covid in viale Regione fuggendo, poi, a bordo di uno scooter per le vie di Brancaccio. Immediato l’inseguimento da parte dei poliziotti.

Pericoloso tallonamento per le vie di Brancaccio

All’Alt degli operanti i due palermitani non si fermano. Il conducente del mezzo, anzi, avrebbe ulteriormente accelerato per scappare dal posto di blocco sfiorando il poliziotto in servizio. “Inoltre- informano dalla Questura- per potere sfuggire al controllo il passeggero con un piede occultava la targa dello scooter“. Ne è nato un lungo e pericoloso tallonamento per le vie di Brancaccio. I due, infatti, nel tentativo di seminare gli agenti avrebbero percorso a tutta velocità diverse strade, alcune addirittura contromano nelle corsie destinate ai mezzi pubblici.

La corsa, però, si è conclusa in via Germanese. Il conducente dello scooter dopo aver frenato bruscamente ha fatto inversione di marcia andando a scontrarsi con l’auto della polizia, capitombolando per terra insieme al passeggero. Una volta bloccati sono intervenuti sul posto gli agenti del 118.

G.G.
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button