fbpx
CronachePrimo Piano

Non accetta la separazione e minaccia di fare una strage: “Ammazzo tutti”

Pedara, lei lo lascia e lui minaccia di fare una strage. Questo il triste epilogo di una coppia. La donna di 59 anni ha denunciato il convivente pensionato di 82, per atti persecutori e maltrattamenti in famiglia.

La donna, di Fiumefreddo di Sicilia, lascia l’anziano con la quale era legata da una relazione sentimentale senza lasciargli possibilità di ricucire il rapporto. Questo evento manda su tutte le furie l’82enne che arriva a minacciarla di morte fino a intimarle di tornare con lei o avrebbe comprato una pistola a sei colpi con la quale avrebbe “Ammazzato tutti” lasciando per se stesso l’ultima cartuccia.

“Allora sei tu che non vuoi che faccia pace con tua madre, domani sarà fatta la volontà di Dio”

La donna, aveva trovato alloggio presso l’abitazione di un parente residente a Pedara. L’uomo, invece, era andato a cercarla ovunque anche a casa della figlia 24enne chiedendole di intercedere nei confronti della madre. Di fatto, la ragazza aveva provato a convincere la mamma a tornare con il pensionato ma al no categorico di quella, l’uomo intimorisce anche la ragazzina dicendole: “Allora sei tu che non vuoi che faccia pace con tua madre, domani sarà fatta la volontà di Dio!”.

La giovane, a quel punto, avverte la madre di non uscire di casa per non rischiare la vita. La stessa ha anche allertato le forze dell’ordine dell’accaduto. Quest’ultime, piazzandosi davanti casa della donna, hanno beccato l’uomo in flagrante mentre cercava di entrare nell’abitazione.

Il piano dell’uomo era ben architettato

Le forze dell’ordine sottolineano che il comportamento dell’82enne non era dettato da una rabbia momentanea, ma era stato ben architettato.

Al momento del fermo, infatti, il pensionato era in possesso della cospicua somma di 2550 euro custodita nelle tasche dei pantaloni, denaro che ragionevolmente era stato da egli destinato all’acquisto dell’arma come già paventato dalla figlia. L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button