FoodLifeStyle

Kebab siciliano, l’ultima tendenza dello street food locale è al Mr Hyde

Con il 92% delle preferenze, la vittoria dell’arancino sul kebab è schiacciante.

I sapori tradizionali hanno la meglio sulle contaminazioni multiculturali gastronomiche perché si è inclini ad associare la qualità ai prodotti locali. Non da meno è l’attenzione riservata all’igiene negli ambienti di preparazione e alla sicurezza sull’origine degli ingredienti. Una tendenza che tuttavia non arresta il prolificare di kebabari per le strade delle nostre città e che non accenna a fasi di arresto.

Il mercato del kebab perciò tiene testa nello street food, nonostante tutto. Un punto di svolta nella preparazione del kebab potrebbe tuttavia capovolgere l’esito del nostro sondaggio con l’ultima novità per la soddisfazione del palato: il kebab siciliano.

Genuinità che si scioglie in bocca

Una scoperta del tutto casuale perché anche noi, come voi, preferiamo il gusto locale, sebbene non si disdegnino le cucine multietniche di tanto in tanto. Ci troviamo al Mr Hyde in via Santa Filomena quando al banco ci viene servito al volo un kebab siciliano fumante, portatore di gioia e gaudio.

 

A differenza del solito preparato di carne di dubbia provenienza e non sempre soggetto a regolare conservazione negli esercizi tipici mediorientali, il nostro kebab siciliano è una pizzaiola di vitello e patate.
La guerra di genere dell’arancino tra Catania e Palermo continua con il kebab perché nella pizzaiola del nostro kebab non ci sono i piselli, che invece e solitamente abbondano nella cucina palermitana.

La carne è acquistata dal signor Salvo, macellaio di fiducia dei titolari in via Grotte Bianche, nei pressi della “Fera ‘o luni”. Nessuna salsina speziata offusca i sapori della carne, e nessuna frittura d’accompagnamento sollecita il nostro colesterolo.

Genuinità allo stato puro e sapore vero, siciliano, esaltato dal pepato fresco come ci racconta Ignazio Faro, uno dei due titolari del Mr Hyde.

Apprezzamenti anche dai clienti che dopo avere gustato il kebab siciliano del Mr Hyde si sono detti soddisfatti.

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".
Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.