fbpx
Cronache

Il giudice etneo Nunzio Sarpietro beccato seduto al ristorante ma in zona arancione

È il 28 gennaio e tante regioni italiane si trovano ancora in zona arancione. I divieti, impongono dunque la serrata al pubblico per bar e ristoranti. 

Peccato però che a volte la legge non sia valida per tutti: Filippo Roma e Marco Occhipinti, inviati delle Iene hanno beccato il giudice catanese Nunzio Sarpietro intento a gustarsi un pranzo in un ristorante romano.

Sarpietro si trovava nella capitale per sentire l’ex premier Giuseppe Conte sul “caso Gregoretti” che vede coinvolti importanti nomi della politica italiana tra cui il leader della Lega Matteo Salvini. Il giudice, malgrado il pm Andrea Bonomo abbia chiesto per ben due volte l’archiviazione del caso, ha insistito per un confronto con l’ex Presidente del Consiglio e tutti i ministri a Palazzo Chigi.

Una violazione “non di legge ma di un regolamento”

Dopo una criticatissima conferenza stampa improvvisata all’uscita, Sarpietro si sposta in uno dei locali più famosi della città capitolina, che seguendo le norme anti Covid, dovrebbe non consentire la consumazione al tavolo.

E invece, i giornalisti delle Iene pizzicano il magistrato seduto con la figlia che tenta di giustificarsi dichiarandosi pronto a pagare le sanzioni previste e di voler semplicemente passare qualche ora in famiglia.

VIDEO

Guarda il video a questo link: Covid e zona arancione, il ristorante è chiuso ma non per il giudice del caso Gregoretti | VIDEO – Le Iene (mediaset.it)

E.G.
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button