fbpx
Politica

Green Pass, Salvini: “Spero non ci siano altre restrizioni in Sicilia”

«Spero non servano nuovi obblighi, nuovi limiti, nuovi divieti o nuove chiusure, sia in Sicilia come nel resto d’Italia, siamo in pieno agosto e spero che questa straordinaria terra accolga tanti turisti, ma quelli che pagano non quelli che sbarcano come mi segnalano nelle ultime ore».

È quanto afferma il leader della Lega Matteo Salvini a Messina durante una visita alla caserma dei vigili del fuoco, rispondendo a una domanda sull’obbligo del green pass per l’accesso negli uffici pubblici previsto da una ordinanza, al momento sospesa, firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci.

«Spero – aggiunge Salvini – che i dati in Sicilia come nel resto d’Italia da qui a settembre siano in miglioramento come auspicabile. I cittadini stanno dimostrando buon senso e rispetto delle regole. Si stanno vaccinando a milioni liberamente».

L’ambizione di un governatore leghista per la Sicilia

«Come Lega lavoriamo con gioia e impegno in Sicilia ancora per un anno e poi parleremo nel 2022 di chi si candiderà alle regionali penso che la Lega sarà forza trainante in questa Regione e non solo perché ormai in Assemblea regionale c’è stato l’ingresso dei quattro nuovi deputati ma perché siamo determinanti», ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, a Messina.

«Penso – ha aggiunto – che quello che ha fatto la Lega per la Sicilia si moltiplicherà, quindi abbiamo l’ambizione, non la pretesa, che sia la Lega insieme agli alleati del centrodestra, a indicare il prossimo presidente della Regione: per me è un obiettivo a portata di mano».

«Con il sindaco di Messina mi scrivo regolarmente sui problemi della città però non abbiano mai affrontato tematiche regionali, ne parleremo nel 2022 adesso lavoriamo. Oggi non incontrerò Cateno De Luca: ho ritenuto mio dovere e piacere portare da ex ministro degli Interni il mio ringraziamento ai vigili del fuoco anche perché questa è una delle sedi messe peggio e quindi occorre investire non basta dire grazie ai pompieri».

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button