fbpx
CronachePrimo Piano

Gran caldo nel calatino. Confcommercio chiede lo stato di calamità

Confcommercio Calatino invoca lo stato di calamità. La Confcommercio si è attivata a sostegno degli imprenditori agricoli in difficoltà a causa delle alte temperature, con picchi fino a 45 gradi centigradi, rilevate nei territori dei comuni del Calatino, che hanno messo a rischio le produzioni di uva da tavola e da mosto, le colture ortive e quelle frutticole. In conseguenza di tale eccezionale fenomeno atmosferico, i danni sono stati calcolati fino al 70 per cento con punte in alcuni casi anche del 100 per cento.

Le associazioni dei commercianti aderenti a Confcommercio Calatino hanno già scritto al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, all’Assessore all’Agricoltura Antonino Scilla e ai Sindaci del comprensorio.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button