fbpx
CronachePrimo Piano

Femminicidio a Palermo, donna uccisa a coltellate dal marito: “Voleva lasciarmi”

Si consuma a Palermo l’ennesimo caso di femminicidio. L’uomo di 37 anni ha ucciso la moglie dopo aver saputo dalla stessa che lo tradiva. È così che Salvatore Baglione, 37enne mette a verbale: “Mi ero accorto che la sera prima mia moglie mandava messaggi a qualcuno. Lei mi ha confermato che stava chattando con il suo amante. A questo punto le ho chiesto di lasciarlo e di tornare insieme. Ma lei mi ha detto che non mi amava più che mi voleva lasciare. E poi mi ha insultato. A qual punto ho preso un coltello che avevo portato dal lavoro e custodito nel pensile della cucina e ho colpito mia moglie mentre era seduta nel water”.

La coppia era sposata da 14 anni con 3 figli

La coppia era sposata da 14 anni con tre figli. L’indagato ha raccontato ai Carabinieri che i litigi con la moglie duravano da 4 mesi.  “Due settimane fa è arrivata la polizia – ha raccontato Baglione difeso dall’avvocato Daniele Lo Piparo – Mia moglie non mi voleva fare entrare. Sono andato via da casa e ho dormito in macchina tre giorni”.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button