fbpx
CronachePrimo Piano

Ex tronista di Uomini e Donne molestata per anni da stalker catanese

Catanese molesta l’ex tronista di Uomini e Donne con comportamenti da stalker.

Antonino Romano, di 54 anni, avrebbe perseguitato per tre anni l’ex tronista pugliese di Uomini e Donne Natalia Angelini, 35enne. L’uomo avrebbe perfino preso dimora in Puglia accanto alla casa della donna. Secondo quanto raccontato dalla vittima l’uomo da circa 3 anni perseguitava tramite social network la ex tronista di Uomini e donne.

La tragica vicenda iniziò con un follower per poi diventare un’ossessione, a tutti gli effetti, per il catanese che commentava ogni foto della donna con frasi o parole volgari e oscene. La Angelini, originaria di Fasano, in provincia di Brindisi, ha anche “bloccato” l’utente sui social che, però, è diventato ancora più insistente e preoccupante. Lo stalker, infatti, maturava ogni giorno una morbosità allarmante per la showgirl tanto da crearsi molti account con falsi nomi per poter riguardare le foto su Instagram oppure usava immagini della stessa per infangarla e denigrarla.

Soggiorna in casa-vacanza gestita dalla showgirl per farle una “sorpresa”

La vittima ha raccontato alle forze dell’ordine che l’uomo, in una circostanza, aveva addirittura soggiornato in una casa-vacanza gestita da lei stessa, al fine di farle una “sorpresa”. Ma il culmine è stato raggiunto ieri.

Da Catania a Monopoli per molestarla

L’evento che ha fatto scattare la molla nella ragazza è accaduto nel pomeriggio di ieri. Lo stalker, infatti, avrebbe raggiunto la donna a Monopoli per piazzarsi sotto casa di lei in attesa che uscisse. Una volta fuori si è avvicinato e l’ha afferrata per un braccio dicendole che le avrebbe fatto un “regalo”. 

La vittima, a quel punto, aiutata dai passanti sarebbe riuscita a liberarsi e ad allertare i Carabinieri. I militari, sulle tracce dell’uomo, lo hanno trovato nella piazza centrale del paese. Dopo le formalità di rito, nei suoi confronti è stato disposto il divieto di comunicare con qualsiasi mezzo e di avvicinarsi alla vittima, oltre al divieto di dimora in Puglia.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button