fbpx
CronachePrimo Piano

Detenuto catanese tenta di suicidarsi, salvato in tempo dalla Polizia penitenziaria

Detenuto catanese tenta di suicidarsi. L’uomo, fortunatamente, è stato salvato in tempo dalla Polizia penitenziaria.

Il carcerato, in cella a Termini Imerese per reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione di scippo, ha tentato il suicidio verso le 13:00. La notizia è stata diffusa dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe). Il segretario nazionale del Sappe per la Sicilia ha informato, infatti, che l’uomo tentava di uccidersi stringendosi con un cappio al collo, un sacchetto di plastica. 

“Verso le 13, all’atto di immettere i detenuti del Reparto Cielo al passeggio, da una cella della Sezione Isolamento si sono uditi rumori che hanno allertato l’agente di servizio: questi ha constatato l’uomo, un catanese di 38 anni, con il volto già cianotico, che stava tentando il suicidio dopo essersi stretto con un cappio un sacchetto di plastica al collo. Per fortuna è stato salvato dal tempestivo intervento dei poliziotti penitenziari di servizio” evidenzia Calogero Navarra, segretario nazionale per la Sicilia del Sappe.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button