fbpx
Cronache

Della Cioppa lascia Catania per Roma. Vito Calvino è il nuovo questore di Catania

Mario Della Cioppa lascia la guida della Questura di Catania per assumere l’incarico di Questore Roma: «Ho vissuto due anni di intensissima attività -afferma Della Cioppa nel rendere noto il trasferimento – con trasporto, in maniera totalizzante, dalla mattina alla sera senza soluzioni di continuità».

A prendere le redini di Catania sarà Vito Calvino, ormai ex questore di Messina.

«Da vero e proprio catanese -sottolinea Mario come dovunque andrò, un po’ mi sentirò sempre dentro. In questo periodo, abbiamo cercato di rilanciare il controllo del territorio strumento indispensabile per affermare la presenza dello Stato a tutela del cittadino. Crediamo di esserci riusciti assicurando una presenza costante della Polizia di Stato affianco delle altre Forze di Polizia. In questo senso totale è stata la sinergia con la figura prefettizia, dapprima il Prefetto Claudio Sammartino, e ora con il Prefetto Maria Carmela Labrizzi».

«Strettissima – sottolinea Della Cioppa – è stata la collaborazione con le altre forze di polizia, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza in particolare, con i cui Comandanti, Generale Raffaele Covetti, prima, Colonnello Rino Coppola, poi, e Colonnello Raffaele D’Angelo si è instaurato un profondo sincero rapporto professionale. Saluto tutti i cittadini catanesi e della provincia, e chi li rappresenta – aggiunge – l’Amministrazione Comunale, il sindaco Pogliese in testa, che è sempre stato attento e disponibile alle esigenze della Polizia di Stato, ed a tutta la stampa per la correttezza ed altissima professionalità dimostrate».

«Un saluto affettuoso, condito da infinita stima e considerazione rivolgo pubblicamente al Procuratore Distrettuale Consigliere Carmelo Zuccaro, magistrato di elevatissimo spessore umano e professionale, ed attraverso lui, a tutta la magistratura inquirente e giudicante Da ultimo, ma non ultimi, un saluto affettuoso, pieno di stima e ringraziamento, a tutti i Dirigenti che mi hanno collaborato, professionisti di elevatissimo livello, vere e proprie risorse per questa terra, e a tutti i poliziotti e le poliziotte di ogni ordine e qualifica, che ho avuto l’orgoglio e l’onore di dirigere, e, con essi, le rappresentanze sindacali».

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button