FoodLifeStyle

Aperitime. Ecco chi offre il migliore aperitivo di Catania

Il sondaggio lanciato dalla pagina facebook de L’Urlo non lascia margini di dubbio. Sono due i locali di Catania ad offrire il migliore aperitivo in città. Sul podio, con lo stesso numero di preferenze, si collocano il Caffè Epoca e DOC – Duomo of Catania

Le diversità e i punti di forza dell’aperitivo catanese

Nato per stimolare l’appetito nel V sec. a.C., l’aperitivo nel corso dei secoli si è trasformato in un vero e proprio momento che sostituisce i pasti principali. È infatti l’abbondanza delle pietanze che accompagnano i nostri drink a caratterizzarlo nella sua nuova concezione.

Al Caffè Epoca il tavolo si riempie di tipicità rustica.

Sul tagliere troviamo dalla tradizionale tavola calda in formato non propriamente mignon, alla cucina tradizionale siciliana con assaggi di parmigiana, caponata, cous cous, fritture miste, verdure, carne e formaggi. Praticamente un pranzo completo se servito a mezzogiorno, una cena se servito di cena.

Oltre alla genuinità dei prodotti, il punto di forza è la preparazione dei cocktail che rende giustizia alla professionalità dei barman. Il personale è allegro, sempre gentile e disponibile.

Buono il rapporto qualità prezzo che negli anni ha subito qualche variazione non alterando tuttavia la fidelizzazione della clientela sempre crescente. Quindi, dopo lo shopping in Corso Italia, una sosta al Caffè Epoca in piazza Europa la suggeriamo anche noi de L’Urlo.

Al DOC a fare da padrona è l’eleganza.

Nel cuore del centro storico, a ridosso di Piazza Duomo, scopriamo grazie ai nostri lettori più affezionati DOC – Duomo of Catania.

Non ci troviamo difronte al classico aperitivo, ma alla sua declinazione più prossima: apericena.

L’accompagnamento è curato nei minimi dettagli e varia in base ai prodotti freschi stagionali affidati alle estrose e sapienti mani della cucina.

Alla tradizionale apericena di terra, si affianca l’aperifish che diventa sempre più una tendenza molto richiesta e gettonata. Entrambe le combinazioni possono essere esaltate non solo dalle note dei vini consigliati dai sommelier, ma anche dalle live performance musicali sempre più un miraggio nella città di Catania.

Trattandosi di un wine bar, il punto di forza è senza dubbio la vasta gamma di vini siciliani e di quelli provenienti dalle diverse aree geografiche nazionali. Non mancano vini selezionati con cura da cantine internazionali.

Ottime le recensioni dei clienti abituali e di passaggio.

“Un’esperienza da provare!”, scrive Alessandra Bosi. “Che tu sia del posto o un turista, qui trovi un angolo di paradiso enogastronomico! Aperitivi innovativi, una cantina di vini da far invidia alle migliori enoteche, materie prime di eccellenze sia locali che nazionali. Se passi a Catania non puoi non passare al DOC, è un consiglio di cuore e di pancia!”

Consiglio che merita di essere ascoltato.

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.