fbpx
NewsPoliticaPrimo Piano

Amministrative, serrato testa a testa Pellegriti-Mancuso ad Adrano

L'aggiornamento in diretta sullo spoglio dei voti per il comune di Adrano

Si sono chiuse alle ore 14:00 le urne per eleggere sindaci e rispettivi consiglieri comunali in 42 comuni siciliani. Cinque i comuni del catanese chiamati al voto: si tratta di Adrano, Grammichele, Ramacca, Giarre e Caltagirone.

Ad Adrano su 35.541 iscritti alle sezioni elettorali in 19.438 sono stati i votanti accertati stando a quanto emerge dai dati comunicati dal Ministero. L’affluenza definitiva è pari al 54,68%, leggermente superiore a quella di tre anni fa quando si arrivò al 53% circa. La sezione numero 4 è risultata, nella proporzione tra iscritti/votanti, quella più attiva col 70,90% dei votanti tra uomini e donne.

Cinque i candidati a sindaco che si sono fronteggiati in questa tornata elettorale ad Adrano: Gaetano Birtolo; Vincenzo Calambrogio; Fabio Mancuso; Carmelo Pellegriti e Agatino Perni.

Dalle prime indicazioni di voto si profila un ballottaggio Centrodestra contro Centrodestra: Pellegriti e Mancuso sono infatti avanti nelle preferenze, 767 contro 616 voti fin qui scrutinati (rispettivamente 37 e 30%). Più indietro gli altri candidati: 404 Perni, 272 Calambrogio e 28 Birtolo.

Nelle sezioni 9, 10, 11, 12, 13, nella zona sud di Adrano site nel plesso scolastico “Mazzini”, avanti con buon margine Carmelo Pellegriti. Non è una sorpresa: avendo la coalizione più ampia Pellegriti è fin qui il candidato sindaco più votato del primo turno. Resta il dubbio su un eventuale ballottaggio con Mancuso, con cui si sta svolgendo un serrato testa a testa.

Al 50% delle sezioni scrutinate questo il quadro generale della situazione: 38,89% il candidato Pellegriti, 29,64% Mancuso, 18,36% Perni, 11,17% Calambrogia, 1,74% Birtolo. Dati in linea in tutte le sezioni e difficilmente verrà stravolto, in quanto nessuno sta prevalendo sull’altro. Nella parte bassa di Adrano il duo Pellegriti-Mancuso cammina con percentuali più alte.

IN AGGIORNAMENTO

 

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button