fbpx
PoliticaPrimo Piano

Amministrative 2021: si vota tra il 15 settembre e il 15 ottobre

L’Ars ha approvato la norma tecnica che decreta l’inizio delle elezioni amministrative in 42 comuni dell’Isola e 5 comuni sciolti per mafia. Rinviate anche le elezioni di secondo livello nei Liberi consorzi: quest’ultime, infatti, previsto, dovranno tenersi entro sessanta giorni dalla proclamazione degli eletti nella tornata delle Comunali.

I siciliani si recheranno alle urne tra il 15 settembre e il 15 ottobre. 

I Comuni che andranno al voto:

In provincia di Catania Adrano, Caltagirone, Giarre, Grammichele e Ramacca; nell’agrigentino Canicattì, Favara, Montallegro, Montevago e Porto Empedocle; nel Nisseno San Cataldo e Vallelunga Pratameno; in provincia di Enna Calascibetta; nel Messinese Antillo, Capo d’Orlando, Caronia, Falcone, Ficarra, Galati Mamertino, Gioiosa Marea, Mistretta, Patti, Rodì Milici, San Marco d’Alunzio, Sant’Angelo di Brolo, Terme Vigliatore e Torregrotta;

Nel capoluogo palermitano Alia, Montelepre, San Cipirello, San Giuseppe Jato e Terrasini; in provincia di Siracusa Ferla, Lentini, Noto, Pachino, Rosolini e Sortino; nel Trapanese Alcamo e Calatafimi-Segesta.

Al voto anche i comuni sciolti per mafia: San Biagio Platani, Vittoria, Mezzojuso e Torretta e Misterbianco. 

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button