fbpx
LifeStyleMB Food

Zucchero filato per i giapponesi: l’ Amezaiku

Lo zucchero Filato, Amezaiku (飴細工) è un’arte popolare tradizionale giapponese che consiste nel modellare e scolpire dolci e caramelle dando ad essi una forma particolare, come ad esempio quella di fiori, di animali o di altri personaggi.

Di notevole successo quest’arte antica è ai giorni nostri in declino, infatti quest’arte della lavorazione dello zucchero che ha fatto la fortuna di artisti davvero noti in Giappone è a causa della tecnologia via via abbandonata per essere sostituita da altri tipi di arte moderne si ma meno spettacolari dell’Amezaiku.

Per modellare lo zucchero si utilizzano piccole forbici o, in alcuni casi, anche le sole mani. La lavorazione si divide in pochi importanti passaggi. Inizialmente si bolle lo sciroppo di amido glutinoso fino a che esso non diventa una massa pastosa e trasparente. In seguito si riscalda la pasta su una brace fino a rendere la caramella molto flessibile. Quindi il materiale viene suddiviso in piccole porzioni e lavorato separatamente. Il contatto con l’aria durante questo processo produce un puro colore bianco. La modellatura avviene in pochissimi minuti, prima che lo zucchero si raffreddi e si indurisca.

zucchero filato giapponese

Gli artisti più esperti, come Takahiro Mizuki, impiegano meno di tre minuti nella lavorazione. Una volta data la forma desiderata alla caramella, che può essere quella di un uccello, di un drago o di un cavallo, vengono utilizzati coloranti alimentari per decorare la creazione.

Nonostante il metodo di lavorazione sia rimasto invariato negli anni, alcuni artisti, come ad esempio Sadaharu Ishiwari, si

l'artista Sadaharu Ishiwari con le sue opere di zucchero

l’artista Sadaharu Ishiwari con le sue opere di zucchero

tengono al passo coi tempi accettando richieste nel creare caramelle di forma meno tradizionale, come ad esempio cantanti e artisti pop giapponesi.

Non gli è da meno Yamaguchi-sensei la maestra regina di quest’arte. Dal pokémon Pikachu ai pegasi alati, alla donna basta prendere un bastoncino di legno, una palla di pasta caramellata e un paio di forbici. Utilizza dei coloranti alimentari per non dipingere le sculture, ne inserisce qualche goccia nella pasta calda e la mischia. Dopodiché con le forbici dà forma alla scultura, braccia, zampe, orecchie, ali.Nel video tratto da you tube la Yamaguchi-sensei ci mostra come fa lo zucchero filato

Poi le basta dipingere con un pennellino occhi, bocche e tutti i piccoli dettagli. Una delle cose più complicate da realizzare è l’impasto, composto principalmente di zucchero e sciroppo di glucosio. L’artista ha una ricetta segreta che non vuole rivelare. Le sculture lecca-lecca oltre che essere un alimento dolce e gustoso, sono anche un mestiere e un’arte.

Un idea “zuccherosa” da regalare per questo Natale 2014 o Epifania in sostituzione dei tradizionali dolcetti italiani, oppure semplicemente da regalarsi per coccolarsi un pò.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker