fbpx
Cronache

Zona rossa nell’Agrigentino: focolaio di giovanissimi

Sono trentacinque i giovanissimi risultati positivi al Covid a Santo Stefano di Quisquina, in provincia di Agrigento.

Un focolaio che ha portato immediatamente il presidente della Regione a firmare l’ordinanza che dispone la zona rossa da mercoledì 2 a giovedì 10 giugno compreso. Al momento sono 23 i tamponi molecolari che confermano il contagio e 12 quelli rapidi che saranno sottoposti a ulteriore verifica. Nella stessa ordinanza, inoltre, viene revocata da subito e con tre giorni di anticipo la “zona rossa” di Riesi, nel Nisseno.

“Tutto è cambiato in mezza giornata”

«Dall’inizio della pandemia – ha raccontato il sindaco di Santo Stefano, Francesco Cacciatore – avevamo avuto pochissimi casi ed eravamo un comune Covid-free».

«In mezza giornata è cambiato tutto. Non siamo in grado di individuare un preciso episodio. Oltre il 90% dei casi riguarda ragazzi, che per fortuna manifestano soltanto lievi sintomi: febbre e astenia».

E.G.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button