fbpx
ArteCulturaCulturaEventiLifeStyleMusicaTeatro

Welcome to LAND: arte e green economy

Arte, musica, pittura, cinema, convegni, teatro e danza. Tutto questo incorniciato da materiale ecologico, colori a tempera ad acqua e ferro riutilizzato, come ci spiega Alessandro Scardilli, imprenditore della movida Catanese e ideatore dell’evento WELCOME TO “LAND”, acronimo di “La nuova dogana”, insieme ad Alfredo Guglielmino, anima di Cartura, bottega d’arte Catanese che ci insegna come riciclare, in chiave artistica, oggetti  ormai smantellati : un luogo magico e ricchissimo di colori, attuato con un economia di mezzi, quasi fatta col niente. L’obiettivo di questo spazio riservato ad innovazione e creatività, tutto concentrato nella parte ovest della “Vecchia Dogana”, è  «recepire come una scatola nuovi progetti e cercare di concretizzarli », ed è proprio per questo motivo che, all’entrata, troviamo un foglio che liberamente, chiunque, può compilare, fornendo personali proposte.

Eventi, concerti e rappresentazioni teatrali sono già in cantiere, in questo spazio polifunzionale, che ospita gente di tutte le età: dai più piccoli nell’area dedicata alla “libreria dei bambini“, dove ogni bambino può donare un libro che sarà messo a disposizione di tutti e che aiuterà la diffusione della cultura e dell’amore per la lettura,  ai più grandi, sotto lo straordinario palco, dove la scuola di swing ha fatto e farà ancora innamorare tutti con le sue danze. Troviamo ovunque spunti da dove poter ripartire e sognare insieme. La galleria d’arte, su cui l’accademia delle belle arti di Catania ha investito, emoziona la città che, fino a natale, si aprirà al pubblico ogni pomeriggio dalle 16.00, orario che si estenderà per tutta la giornata a partire dall’inizio del 2017. Molti progetti sono già stati programmati: la mostra ufficiale David Bowie, concerto del batterista degli ACDC e degli Smiths, il ristorante che aprirà a natale, tutto questo per portare avanti il progetto che vede come protagonisti fondamentali i cittadini, intercalati in una realtà di condivisione e bellezza. Come vuole sottolineare Alessandro Scardilli « Questo non è un posto politico; il comune non dà soldi, i finanziamenti sono del tutto privati», le sue parole risaltano ancora di più la voglia e la passione che tutte le persone attive all’organizzazione di questi eventi, stanno mettendo, per far sì che tutti possano usufruire di questo bene unico che abbraccia e ci fa conoscere vari aspetti e varie sfaccettature  dell’arte.

I protagonisti di questa realtà sono Bianca Caccamese,  fondatrice di Kids Trip, progetto che mette al centro i bambini, Enzo Mercuri, organizzatore di corsi workshop ed eventi swing in Sicilia, Bafè, centro culturale dedicato ai givani lettori, Circo Riccio,e  Industria 01, operosa squadra di creativi alla ricerca di nuove vie di comunicazione.

Saranno i catanesi sensibili ad accogliere questa sfida in cui arte e green economy si fondono insieme?

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker