GiudiziariaPrimo PianoSenza categoria

Voto di scambio tra Catania e Acireale

I nomi delle persone coinvolte.

È bufera per la politica catanese.

Da Live Sicilia si apprende che nel corso dell’inchiesta sui rifiuti, sono emerse intercettazioni telefoniche della DIA guidata da Renato Panvini che hanno portato la Procura di Catania coordinata da Carmelo Zuccaro a indagare per voto di scambio personaggi di rilievo della politica e dei colletti bianchi.

I primi nomi rivelati dalla testata sono: Riccardo Pellegrino, candidato alle scorse regionali in quota Forza Italia e attualmente candidato a sindaco di Catania con una lista civica. Era finito nella lista degli “impresentabili” per il coinvolgimento del fratello Gaetano in un’inchiesta mafiosa. Le accuse su Riccardo Pellegrino vennero comunque archiviate.

Ascenzio Maesano ex sindaco di Aci Catena finito in manette il 10 ottobre 2016 per tangenti: è stato condannato in primo grado a 4 anni di reclusione e al risarcimento del danno al Comune di Aci Catena il 19 luglio scorso.

Biagio Susinni, ex deputato all’ARS, più volte sindaco e presidente del consiglio di Mascali per il Partito Repubblicano. Venne arrestato nel 1991 prima e nel 2013 poi per questioni legate ad appalti e corruzione.

Nella mattinata, la DIA avrebbe proceduto con la perquisizione abitativa di Nino Castorina (detto Lillitta”), già candidato nella lista civica “Grande Acireale” vicina all’ex presidente della Regione, Raffaele Lombardo. Attualmente Castorina risulterebbe tra i soci dell’associazione “Sveglia di Guardia Mangano”, legata a Forza Italia.

Tra gli indagati, anche Gesualdo Briganti, Orazio Sebastiano Cutuli, Salvatore e Antonio Di Benedetto, Ivan Andrea Guarrera, Salvatore Gulisano, Giuseppe Panebianco e Filippo Pellegrino padre di Riccardo.

In particolare, la procura distrettuale avrebbe ricostruito cinque episodi in cui si inquadrerebbe il reato di corruzione elettorale.

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.