fbpx
Amore e SessoLifeStyle

Vorrebbe un figlio. L’annuncio su FB: «500 euro per mettermi incinta e “sparire”»

«Gli uomini sono troppo immaturi e io sono troppo indipendente e non ho tempo da perdere». Per questo Adelina Albu, una 25enne di Timisoara, in Romania, ha scritto un post sul proprio profilo Facebook per cercare un potenziale padre biologico che la metta incinta e rinunci a qualunque diritto di genitore sul bimbo che nascerà. Il tutto per una ricompensa di 500 euro. «Chi accetta potrà divertirsi e io potrò avere un bambino».

Moltissimi utenti di Facebook hanno apprezzato il senso di indipendenza di Adelina e la volontà di avere un figlio anche senza un padre. E moltissimi uomini desiderosi di mettersi d’accordo con lei l’hanno inondata di risposte. Una commentatrice online, Alina Jalea, ha postato: «Ben fatto, ti ammiro. Non lasciarti commuovere da uomini che svengono appena vedono una siringa. Loro non sanno i sacrifici che noi donne dobbiamo affrontare per avere un figlio». Mentre un uomo, Petru Manescu, è andato subito al sodo: «Sono interessato. Dove e quando?». Un altro, Ion Aldulescu, si è offerto gratuitamente: «Lo farò senza volere soldi. Sei hot» ha scritto.
Adelina dice di non essere interessata a trovare un fidanzato o un marito, perché “gli uomini sono troppo immaturi”. Nel suo annuncio ha scritto: «Incontrare uomini non è un problema. Incontrarne uno che voglia un bambino lo è. Così, piuttosto che sprecare il mio tempo con rapporti inutili, sono disposta a pagare. Per 500 euro tu ti diverti e io posso avere un bambino. Gli uomini sono così immaturi: pensano solo a loro stessi. Io sono una donna matura, indipendente e voglio un bambino – non un uomo che si comporta come tale, ma un bimbo vero». Adelina ha comunque messo subito le cose in chiaro: i candidati dovranno sottoporsi a un test di fertilità e rinunciare a qualunque diritto sul nascituro. L’unico genitore del piccolo, quindi, sarà lei.

Adelina, per ora, legge con calma e aspetta candidature serie: «Finora non sono rimasta impressionata dalle risposte che ho avuto – dice la ragazza – e ho l’impressione che per ora non stiano prendendo la questione sul serio».

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker