fbpx
CronachePrimo Piano

Volantinaggio “selvaggio”: ecco le nuove disposizioni

Il volantinaggio “selvaggio” reca più danni di quanto non si crede. Infatti, spesso, i cittadini gettano a terra  o abbandonano in luoghi non idonei i volantini ricevuti con grave danno al decoro urbano. Ma non solo:  l’abbandono di cartacce provoca degrado ambientale e difficoltà nella pulizia delle strade. Proprio a tal proposito, il sindaco Salvo Pogliese ha disposto norme più severe, stilando un’ordinanza. 

Ecco alcune disposizioni contenute nell’ordinanza del sindaco Pogliese

L’atto sindacale vieta su tutto il territorio comunale la pubblicità mediante volantinaggio e l’affissione di manifesti su pali di pubblica illuminazione. Parliamo dalla segnaletica stradale, su alberi o qualunque altra collocazione non autorizzata. Il provvedimento vieta, inoltre, la distribuzione di volantini ai passanti sulle pubbliche vie, ai conducenti o ai passeggeri delle auto durante la circolazione.

Il divieto è esteso alla distribuzione di volantini o altro materiale pubblicitario sotto le porte di accesso, sugli usci e negli androni di abitazioni private. Impone anche di effettuare volantinaggi solo nelle giornate di Martedì, Mercoledì e Giovedì. Ma tale lavoro  effettuato solo a seguito del pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità.

Per il personale che diffonde volantini, opuscoli pubblicitari e affigge manifesti in aree non consentite, è prevista una sanzione amministrativa da 50 fino a 500 euro oltre al rimborso per il ripristino dello stato dei luoghi. Le stessa sanzioni amministrative valgono anche per le aziende commissionarie.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.