fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

VivAci: un programma ricco di eventi che coinvolgerà 14 locali

“11 location, 11 grandi eventi, un solo popolo: quello di VivAci”. Questo lo slogan dell’edizione 2016 di VivAci, la quarta ad oggi, presentata questa mattina nell’antisala consiliare del Palazzo di Città di Acireale.

Un ricco carnet di eventi che coinvolgerà, a partire da mercoledì 22 giugno, 14 locali per 11 serate (con la possibilità di altre 2 serate jolly nelle piazze, ancora “work in progress”) all’insegna del divertimento, della musica e della spensieratezza.

“Vogliamo proporre uno sgravio fiscale, in termini di suolo pubblico, per i locali del centro storico che la sera propongono degli spettacoli nei mesi di luglio e agosto – ha annunciato nel corso della conferenza stampa il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, da sempre vicino alla kermesse di VivAci. “Siamo sicuri – ha aggiunto il primo cittadino – che VivAci darà un contributo importante per la crescita della città, anche alla luce della sperimentazione della Ztl nel centro storico per i mesi estivi”.

“VivAci si pone l’obiettivo di tentare di rianimare la movida acese, negli ultimi anni oscurata dai flussi di giovani e non che si dirigevano solo a Catania” – le parole del presidente dell’associazione VivAci, Gianluca Mangiagli. “Saranno tre mesi ricchi di appuntamenti e di serate, con il coinvolgimento dei privati e dei locali che rappresentano la vera anima di VivAci”.

“Sono tante le attività commerciali che hanno aderito all’edizione 2016 – ha aggiunto il direttore artistico di VivAci, Giovanni Vasta -, nell’ottica inclusiva di inserimento di nuovi partner che, novità di quest’anno, hanno creato dei consorzi temporanei per organizzare serate in collaborazione che coinvolgono intere vie, come nel caso di via Romeo, via Genuardi e via Fichera. Saranno dei grandi eventi di alto livello”.

Altra novità di quest’anno, poi, è la collaborazione con la Fondazione del Carnevale: “Lodevole l’abnegazione degli organizzatori – ha detto in conferenza stampa il presidente Antonio Coniglio -, così come lodevole l’impegno del maestro della cartapesta Seby Ardizzone che ha realizzato, per l’occasione, dei ghiaccioli (simbolo della kermesse, ndr) in cartapesta, di cui uno alto 3,50m che verrà posizionato, di tappa in tappa, fuori dal locale che ospiterà il successivo evento VivAci”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button