fbpx
Senza categoria

Virginia Puzzolo replica

Gentile redazione,

vi ringrazio per l’attenzione che mi avete riservato e per avere riportato così fedelmente quello che ho detto durante lo Speciale Europee 2019 su Telecolor. Non mi soffermo sulla legittima critica alla mia scelta di accettare la candidatura, ma vorrei fare alcune precisazioni. Su una vostra affermazione, in particolare: «Ecco l’ambizione di Virginia Puzzolo: ricongiungersi con le sue figlie nella capitale belga da europarlamentare». Io a Bruxelles vivo da anni, indipendentemente da questa esperienza elettorale, non fosse altro che lì lavoro da 13 anni come funzionaria della Commissione europea. La mia professione e la mia famiglia sono parte della mia vita, e non voglio presentarmi diversamente da ciò che sono.
Le motivazioni di questa candidatura, in realtà, sono ben diverse. E mi auguro di essere riuscita a comunicarle durante la trasmissione (che, per fortuna degli spettatori, è andata ben oltre lo spezzone finale da voi riportato). E sì, lo faccio per i figli: di tutti, non solo delle mie. Le mie priorità programmatiche parlano di sostenibilità, sviluppo, ricerca e innovazione. Io parlo di energie rinnovabili, biodiversità, smart cities e promozione del «Made in». Tutti temi che, al pari di molti altri, garantiranno all’Europa – e alla Sicilia – un domani in crescita.
Sul tema del luogo in cui crescere i figli: trovo rispettabili tutte le scelte personali. La mia l’ho fatta anni fa, cioè vivere a Bruxelles. Mi sono presa un periodo di aspettativa e da mesi sono qui in Sicilia. Non penso che chi decide (per volontà o per necessità) di andare via perda il diritto di parlare della terra in cui è nato e per la quale vuole, fermamente, combattere.
Mi offrite, infine, l’opportunità di aggiungere un passaggio. Scrivete: «Tante sono le donne che rinunciano ad avere una prole per affermarsi sul piano politico e professionale». Bene, io questa la trovo un’ingiustizia. Parliamo di parità di genere, meritocrazia, carriere femminili e politiche per le famiglie. Una società in cui una donna deve rinunciare a qualcosa solo perché donna è una società che io voglio cambiare.
Buona giornata e buon lavoro,
Virginia Puzzolo
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker