fbpx
GiudiziariaPrimo Piano

Violentò la figlia di 10 anni della convivente: condannato a sette anni

Un catanese aveva abusato della figlia della convivente di 10 anni mentre la compagna si trovava a lavoro. Con queste accuse, la quarta sezione penale del Tribunale di Catania ha condannato il 46enne a sette anni di reclusione. Inoltre, il giudice ha disposto un risarcimento danni nei confronti madre della bambina.

L’uomo non potrà lavorare in strutture frequentate prevalentemente da minorenni. Scontata la pena, per un anno avrà il divieto di avvicinarsi a luoghi frequentati da bambini e ragazzi.

A coordinare l’inchiesta il procuratore Carmelo Zuccaro, dall’aggiunto Marisa Scavo e dal sostituto Rosaria Molè.

La vicenda

Il convivente approfittava dell’assenza della madre quando questa si recava a lavoro per approfittare della piccola. Ma non solo: la minacciava di ritorsioni nei confronti dei genitori qualora ne avesse parlato con qualcuno.

A far scattare le indagini la segnalazione di un parente della bambina che aveva notato sul cellulare della figlia, la cugina della bimba, un messaggio da parte dell’orco che pretendeva sesso in cambio di denaro. La madre della vittima, allora, aveva denunciato il compagno ed allontanato la piccola da casa propria.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker