fbpx
CronacheNews in evidenza

Villa Belvedere: arriva il collaudo amministrativo, lavori in danno per 170 mila euro

Acireale- Entro i termini previsti, arriva il collaudo amministrativo per la Villa Belvedere. Lo annuncia il sindaco, Roberto Barbagallo, e conferma che nella nota dell’organo di collaudo, come acquisito dalla relazione dello scorso settembre, sono prescritte disposizioni inerenti la pavimentazione di ghiaietto lavico, l’impianto elettrico e il mosaico all’ingresso di piazza Indirizzo.

«La Villa Belvedere adesso è collaudata, ma come avevamo preventivato il collaudo amministrativo ha delle prescrizioni, la principale è la sostituzione della pavimentazione del ghiaietto lavico. Nonostante diverse sollecitazioni, la ditta che ha recentemente effettuato i lavori di recupero del Giardino Belvedere si è rifiutata di eseguire gli interventi disposti, di conseguenza eseguiremo in danno i lavori per un ammontare di circa 170 mila euro. Nei prossimi giorni si riaprirà nuovamente il cantiere all’interno del Giardino Belvedere, -annuncia il sindaco Barbagallo-. E’ stata già espletata la gara per l’acquisto di 45 alberi ad alto fusto, hanno già un diametro di 45 cm, andranno a sostituire i lecci malati già abbattuti, come prescritto dalla Soprintendenza, e a rinfoltire il nostro polmone verde. Nei prossimi giorni inizieremo anche i lavori per la sostituzione del ghiaietto lavico con una pavimentazione permeabile. In questi mesi abbiamo prelevato anche diversi campioni, una procedura controfirmata dalla ditta. Le analisi di laboratorio ci hanno dato ragione, anche la granulometria del ghiaietto era sbagliata come emerso dalle relazioni.  Stiamo facendo tutto il possibile per arrivare alla riapertura della Villa, che ahimè arriva tardi, ma era necessario che tutte le procedure indispensabili e utili per far comprendere alla ditta che c’erano prescrizioni da rispettare, per ottenere il collaudo amministrativo e per sanare le criticità riscontrate già dalla relazione della commissione nominata dall’amministrazione comunale e dalla nota dell’organo di collaudo venissero rispettate ed eseguite correttamente nei tempi giusti».

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button