fbpx
CronachePrimo Piano

Insorgono i Vigili del Fuoco: dichiarato sciopero per il 30 marzo

Sembra interminabile l’odissea dei Vigili del Fuoco, i quali stanchi di false promesse e nessun cambiamento concreto, hanno dichiarato uno sciopero che si terrà il 30 marzo.

L’obiettivo della protesta è quello di sensibilizzare anche l’opinione pubblica sulla grave situazione in cui versa il soccorso tecnico urgente con particolare riferimento alla dotazione organica, la chiusura dei servizi, l’assunzione della componente precaria e di idonei concorsi pubblici, la carenza di mezzi di servizio, la formazione, l’uso improprio specialista nautico, completamento dell’organico del nucleo sommozzatori di Catania, l’apertura distaccamento di Palagonia e la mancanza di risorse per ripristino delle sedi di servizio.

Il rappresentante sindacale Carmelo Barbagallo ha dichiarato: «Siamo Stanchi Delle promesse, vista l’assenza Delle istituzioni che, dopo i fatti di Librino avevano promesso… Faremo-vedremo e verremo cosa che non è mai stata fatta!».

Ma prima dello sciopero, il 5 marzo, si terrà un incontro ufficiale con il prefetto nel tentativo di trovare risposte. La paura più grande da parte dei sindacati dei Vigili del Fuoco è che la carenza di personale unita ad una moltitudine di interventi urgenti in contemporanea possa portare al collasso Catania.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button