fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Randazzo: ennesimo atto intimidatorio al vicesindaco Lanza

Catania – Ancora minacce nei confronti del vicesindaco di Randazzo Gianluca Lanza che ieri ha trovato accanto alla propria vettura una bottiglia piena di liquido infiammabile chiusa all’interno di una semplice busta di plastica bianca.

Il vicesindaco, avendo già subito altri atti intimidatori come quello avvenuto nel settembre 2015 in cui ignoti gli hanno incendiato una Citroen DS5, auto appena acquistata che si trovava parcheggiata proprio sotto casa, ha subito allertato i carabinieri.

Le forze dell’ordine giunte sul posto hanno raccolto i rilievi del caso e stanno svolgendo le indagini che non presentano al momento alcun risvolto. E’ possibile che questo episodio sia correlato ad un evento criminoso precedente sempre a carico della vicesindaco.

Sono in molti a mostrare la propria solidarietà al vicesindaco Lanza, soprattutto il sindaco Michele Mangione, la giunta ed i consiglieri comunali.

Lanza, come riporta il gazzettinonline, commenta così la vicenda: “Mi dispiace per l’ennesimo gesto intimidatorio che mette in pericolo la serenità della mia famiglia – dichiara con amarezza il vicensindaco – mi aspetto una risposta da parte degli inquirenti. Per il resto, mi prenderò un periodo di riflessione e poi deciderò il da farsi. La solidarietà unanime, tuttavia, mi dà coraggio; ma la mia priorità è la serenità della mia famiglia”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button