fbpx
BlogNews

Via Ciccaglione, abbattuta villa di fine ‘800. Iannitti: ” Si preservi il patrimonio”

Catania, via Ciccaglione, zona borgo.

Un altro pezzo di città se ne va. Una palazzina di fine ottocento, con un grande cortile, con tanti proprietari, anche pubblici, che evidentemente avranno venduto.

Una ruspa e una demolizione. Così, senza un cartello di lavori, senza un vigile urbano. E una palazzina con i tetti a volta stuccati, i pavimenti antichi, gli infissi di una volta, viene rasa al suolo.

E pensare che quando ero piccolo, a me che gli ho sempre abitato di fronte, mi raccontavano in continuazione di quella zona di Catania. Delle ville liberty, della torre Alessi, dei bellissimi palazzi e dei giardini: anch’essi buttati giù per erigere condomini.

Non so se è legale quello che è successo stamattina e non so se la nostalgia è irresponsabile. So solo che quello che è successo è molto triste e probabilmente anche pericoloso.

Non è forse da tutelare il nostro patrimonio immobiliare d’epoca? Non è forse assurdo radere al suolo invece di ristrutturare e consolidare?

Catania è una città fragile, troppe volte insultata e stuprata dalla follia del cemento, e va difesa.

Anche quella palazzina davanti casa mia, dove abitava la simpatica Signora Laudani col marito, con un cortile che si estende fino a via San Nicolò al borgo, con i soffitti stuccati, sopravvissuta agli anni del boom edilizio, meritava protezione. Ma sono bastate poche ore per buttarla a terra.

L’urbanistica e l’ingegneria, ne sono consapevole, non si improvvisano e certamente non si basano solo sulle emozioni. Ma è forse più ricca, più funzionale, più bella una città in cui si abbatte una villa di fine 800?

Io sono triste e arrabbiato, e vorrei che almeno qualcuno mi rassicurasse che tutto quello che è accaduto è stato fatto nella legalità…perché non accetterei oltre al danno anche la beffa.

Mostra di più

Matteo Iannitti

Nato nel 1988. Rappresentante del Movimento politico Catania Bene Comune, già candidato Sindaco di Catania. E' stato componente dell'Esecutivo nazionale dei Giovani Comunisti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button