fbpx
Cronache

Ventitré anni senza il “Presidentissimo” Angelo Massimino

Sono passati ventitré anni dalla morte di Angelo Massimino, imprenditore e presidente del Calcio Catania per quasi venticinque anni.

Oggi, l’odierna squadra lo ricorda così: «Ricorre oggi il ventitreesimo anniversario della scomparsa del Cavaliere Angelo Massimino. Dall’ormai lontano 1969 fino al tragico 4 marzo 1996 tracciò un luminoso esempio assicurando massimo impegno e grande amore per il Calcio Catania. Ricordiamo con gratitudine la figura del generoso Presidente e rivolgiamo un affettuoso pensiero ai familiari», si legge in una nota.

Angelo Massimino, il “Presidentissimo”

Uno stadio a lui dedicato e un profondo affetto legano i tifosi ad Angelo Massimino: divenuto presidente nel 1969, anno in cui il Calcio Catania si guadagnò la promozione in serie A, sotto la sua guida la squadra passò dai momenti gloriosi a quelli più difficili.

Si dimise più volte per tornare sempre, alla fine, dalla sua amata società. Dopo l’ultimo “salvataggio” e la travagliata battaglia legale conosciuta come Caso Catania, il quattro marzo del 1996 un tragico incidente sulla Catania-Palermo portò via il “Presidentissimo” dalla sua città e dalla sua squadra. I funerali furono un grandissimo evento al quale parteciparono migliaia di persone.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.