fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Vendite di terreno poco chiare, M5S si oppone in consiglio

Catania- Ieri mercoledì 18 novembre si è riunito il Consiglio comunale di Tremestieri Etneo per approvare il piano delle alienazioni e il bilancio preventivo 2015.

Il piano consiste nella vendita di proprietà comunali ed era già all’ordine del giorno del consiglio nella seduta del 19 ottobre scorso ma la proposta di delibera fu ritirata dal Presidente a seguito delle perplessità sollevate dal consigliere Domenico Di Guardo del Movimento 5 Stelle poiché conteneva due immobili da vendere senza le dovute allegate perizie di stima sul valore di mercato.

Durante la seduta di ieri è stato proposto e approvato un emendamento tecnico che ha cambiato la zona territoriale omogenea di un terreno da G (verde privato) a E (verde agricolo). Variante al P.R.G.? No! Solo un piccolo errore tecnico perchè la zona G nel vigente Piano Regolatore di Tremestieri Etneo non esiste! Il consigliere Di Guardo del M5S in merito a questa questione ha sollevato due problematiche che avrebbero dovuto inficiare l’intero piano delle vendite previste: la prima è che il prezzo di mercato del terreno sarebbe dovuto cambiare poiché la diversa destinazione d’uso ne cambia il valore, la seconda, è che non si ritiene possibile produrre un atto amministrativo di questo tipo senza che il valore di vendita sia stabilito da una perizia di stima.

Ulteriori questioni ostative sono state sollevate.

Uno dei due terreni inseriti nel piano è un’area libera facente parte di una zona territoriale con destinazione F1 (attrezzature scolatiche) interna al complesso scolastico “Settebello Nord e Sud” di Canalicchio. Il portavoce del M5S ha verificato che l’alienazione di questo terreno comporterebbe uno scompenso delle superfici minime esterne prescritte per le scuole  dal D.M. 18/12/1975.

Nonostante queste evidenze la maggioranza del Consiglio comunale a sostegno del Sindaco Santi Rando ha voluto approvare il piano delle alienazioni espropriando dal potenziale uso scolastico pubblico un terreno facente parte di una scuola esistente.

Il portavoce del Movimento 5 Stelle al Consiglio comunale, Domenico Di Guardo, oltre ad avere sollevato la irregolarità tecnica della proposta di delibera solleva anche una questione politica affermando che “con la vendita del terreno che appartiene alla Scuola Elementare Settebello Nord a Canalicchio di Tremestieri,  il Comune alienerà un’area che doveva invece essere utilizzata per realizzare attrezzature per lo svago e per l’attività motoria dei bambini a compensazione della carenza strutturale in cui riversa la scuola Settebello Nord e Sud. Il consigliere del Movimento 5 Stelle si chiede: chi dovrebbe essere interessato ad acquistare un terreno adibito ad attrezzature scolastiche? Potrebbe forse essere appetibile alla scuola privata confinante? Non voglio arrivare a conclusioni affrettate, chi vivrà vedrà, però consentiteci di vedere “oltre” abituati come siamo a questa Italia governata da chi ci propina “la buona scuola”. La buona scuola? Si, ma quella privata! “

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button