fbpx
CronacheNews

Finta vendita online di un Apple Watch fermata dalla polizia

Catania –  Aveva pubblicato su un noto sito di vendite on line un annuncio in cui vendeva, ovviamente a prezzo appetibile, un Apple Watch: sembrava un affare, ma dietro si celava una truffa. Lo hanno scoperto, identificato e denunciato i poliziotti del Commissariato Nesima che hanno raccolto la querela della vittima di turno la quale, in buona fede, aveva pagato l’apparecchio senza mai ricevere nulla.

Il truffatore, C.M. 34 anni,  agiva  dalla Puglia, esattamente da Taranto, e sperando nella probabilità di non essere denunciato, aveva già colpito diverse volte.

Il meccanismo al quale i poliziotti catanesi sono risaliti, grazie alla collaborazione di Poste Italiane e della Questura di Taranto, è semplice: sul sito di vendite on line era apparso l’articolo, per il cui pagamento, previa chiamata telefonica, era stata richiesta una ricarica di 260,00 Euro su una carta prepagata Postepay.

Poi il nulla: né orologio, né venditore, né – ovviamente – i soldi pagati inutilmente.

Fondamentale è stata la denuncia del cittadino truffato il quale, giustamente, non ha ritenuto sopportabile il raggiro, seppur a fronte di una cifra tutto sommato limitata.

“Forti del fatto che molte volte chi subisce una tale truffa – spiegano dalla polizia –  si rassegna di fronte a una modesta perdita economica, questi “signori” s’ingegnano nel costruire truffe che non sono nemmeno lontanamente fantasiose, ma efficaci si, eccome. È bastata una semplice querela per bloccare questo meccanismo perverso, nella certezza che il “signor” C.M. di Taranto, la prossima volta, si guarderà bene dal vendere alcunchè.”

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button