fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Vecchioni si scusa

Vecchioni, cantautore e scrittore, si scusa per aver detto Sicilia, isola di merda‘, e si giustifica, per quel che riporta il Corriere della Sera, dicendo che a volte le parole sono incontrollabili, che è stata una provocazione d’amore e che voleva suscitare la reazione di chi non si rassegna al degrado.

Sostiene anche che in Sicilia ci siano le più grandi intelligenze del mondo ma che il senso civico non possa definirsi alla pari.

Precisamente nell’aula magna della facoltà di ingegneria di Palermo, alla serata intitolata ‘Mercanti di luce, narrare la bellezza tra padri e figli’, Vecchioni ha esordito dicendo:«La filosofia e la poesia antiche hanno insegnato cos’è la bellezza e la verità. La non paura degli altri. In Sicilia questo non c’è, c’è tutto il contrario. E mi sono chiesto, prima di arrivare qui, se dovevo dirle queste cose a voi ragazzi… Non amo la Sicilia che rovina la sua intelligenza, la sua cultura, le sue coste. Non amo questa Sicilia, che si butta via e non si difende».

Diverse le reazioni in merito all’accaduto; Schifani: «Banalizzazioni. La Sicilia non ha bisogno delle lezioni di Vecchioni», Leoluca Orlando, sindaco di Palermo: «Roberto ci ha ricordato che la Sicilia merita molto di più e molto di meglio di ciò che ha oggi», anche Vicari si è espresso in merito: «Volgarità. Senza la Sicilia, come diceva Goethe, l’Italia non lascia immagine alcuna nello spirito».

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button