fbpx
Primo PianoSanitá

Vaccino anti-Covid: “bottino” da 223 mila dosi per la Sicilia

Si attende il 29 dicembre, giorno in cui arriverà il via libera dell’Ema -European Medicines Agency- per la distribuzione dei vaccini anti-Covid della Pfizer. Nel frattempo Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza, ha già indirizzato 233 mila dosi verso l’Isola, ossia circa l’8% della disponibilità nazionale che si aggirerà intorno alle 3,4 milioni di dosi

I vaccini dovrebbero arrivare in Sicilia entro metà gennaio. Ma a chi andranno in questa prima trance?

Il 40% sarà destinato agli operatori sanitari, mentre le restanti dosi a dipendenti ed ospiti delle Rsa siciliane ma su base volontaria. La Regione ha già stilato una lista di strutture ospedaliere dotate di celle frigorifere o che sono in procinto di acquistarle all’interno delle quali il vaccino potrà essere conservato a -80°C come disposto dalla Pfizer.

La distribuzione provincia per provincia

Sono 33 gli ospedali siciliani che saranno impegnati nella campagna a favore delle vaccinazioni.

Palermo scelti Cto e Cervello (oltre 700 scatole), Ismett ( 384), Policlinico (1.060), Ingrassia ( 1500) e i nosocomi provinciali di Termini Imerese, Corleone, Petralia Sottana, Partinico (1.500 confezioni ciascuno).

A Catania si registrano invece, numeri meno significativi:  i vaccini saranno distribuiti al Policlinico (300), San Marco (300), Garibaldi (20), Cannizzaro (90) e Caltagirone (45).

A Messina Bonino Pulejo (458), Piemonte (458) e Policlinico (120). Infine Siracusa (700), il Sant’Elia di Caltanissetta ( 1.700), Agrigento (70), l’Umberto I di Enna ( 160) e Ragusa (40).

La distribuzione non toccherà gli ospedali di Modica, Vittoria, Scicli e Comiso, in quanto sprovvisti di celle frigorifere adatte.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button