fbpx
CronacheNewsSenza categoria

Università, bando per mobilità internazionale

La possibilità per studenti, laureandi e ricercatori di incrementare i loro studi anche in altre sedi all'estero

Outgoing Visiting Students, al via il bando per incentivare periodi di studio e tirocinio all’estero

Università di Catania promuove il bando per agevolare la mobilità degli studenti all’estero

Il Rettore Francesco Priolo presenta il progetto Outing Visit Students

«E’ una grande opportunità per i nostri studenti: grazie al bando di Ateneo per la mobilità
internazionale, che si affianca alle tradizionali iniziative Erasmus, potranno andare a svolgere
esperienze di studio e tirocinio per alcuni mesi all’estero e arricchire la propria carriera
universitaria»

Il progetto partirà dal primo semestre accademico 2019/20. Attribuisce borse di mobilità internazionale per studenti. I ragazzi e le ragazze che potranno partecipare devono essere regolarmente iscritti a un corso di laurea, Di laurea magistrale, di dottorato o a una scuola di specializzazione. Le borse sono finanziate dal Fondo per il sostegno dei giovani, e sono attribuite sulla base del reddito Isee.

Periodo di mobilità

universitàI periodi di mobilità all’estero, secondo l’Università, potranno avvenire a partire da novembre 2019 e concludersi nel marzo 2020. In questo arco di tempo i Visitng students catanesi potranno frequentare lezioni, svolgere ricerca per tesi o effettuare tirocini.

I requisiti richiesti per presentare la candidatura

Tra i requisiti richiesti dal’Università c’è la conoscenza della lingua del Paese di destinazione. Ma anche essere in possesso dell’indicatore Isee al momento della presentazione della candidatura. Per partecipare alla selezione occorre compilare on line il modulo di candidatura entro il 15 novembre. In allegato va la lettera di accettazione dell’Università ospitante. Quindi la proposta firmata  e l’autocertificazione del possesso dei requisiti del bando.

«In questa edizione ci sono alcune importanti novità, introdotte per semplificare l’iter e agevolare la
partecipazione – spiegano i delegati all’Internazionalizzazione Francesca Longo, Lucia Zappalà e
Martino Ruggieri -, tra cui l’apertura del bando agli specializzandi di area medica e non medica. A
loro e ai dottorandi sarà sufficiente l’autorizzazione del Collegio dei docenti del dottorato o della
Scuola. Inoltre, le mobilità per tirocinio potranno essere effettuate nell’ambito di convenzioni ad
personam o lettere di intenti che potranno essere firmate dai partner universitari dopo la selezione
degli studenti, senza che vi sia un preventivo accordo tra atenei»

A.P.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker