fbpx
CinemaLifeStylePersonaggi

Un’emozionata Lina Wertmuller a Catania

Dopo due settimane di ritardo la regista Lina Wertmuller approda a Catania alla scuola di Cinema Laboratorio d’Arte con la partecipazione del direttore Alfredo Lo Piero e Tuccio Musumeci.Vengo volentieri a Catania, sono legata a questa città perché ci ho girato un film” afferma la regista che inizia subito la conferenza stampa invitando i giornalisti a farle le domande.

Ma probabilmente per l’emozione si limita a rispondere in maniera troppo sintetica e quasi evasiva alle domande di giornalisti e spettatori ed è l’attore Tuccio Musumeci e il direttore Alfredo Lo Piero che portano avanti la conferenza ampliando con aneddoti e ricordi le brevissime risposte della Wertmuller.

Jpeg

Soprattutto l’attore catanese si lancia in un’appassionata critica alla situazione culturale attuale affermando che “la cattiva gestione e l’ingresso della politica nella cultura sono una delle cause della crisi dei teatri. Catania e la Sicilia sono ricche di tradizioni culturali e di patrimoni artistici, basti pensare a scrittori come Verga, Sciascia, Patti…ma in molti teatri non vengono mai rappresentati”.

Momento di quasi commozione oltre che di aperta critica alla politica e all’amministrazione comunale di Catania avviene quando a prendere la parola è Fiorenzo Napoli, maestro burattinaio dell’opera dei pupi Jpegdei Fratelli Napoli, che ricordando a Lina Wertmuller il musical Rinaldo in campo con vecchie foto descrive l’inoperato del comune nel fornirgli un teatro e l’attuale collocazione all’interno del centro commerciale Porte di Catania.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker