CronachePrimo Piano

Un porto turistico – imprevisto – al porto di Catania

Non è previsto nè nel vecchio nè nella bozza del nuovo piano regolatore portuale eppure la pratica per un porto turistico all’interno del Porto di Catania continua ad andare avanti. Occuperà una delle aree più interessanti dello scalo: le banchine 16-17-18 e 19, una zona vasta e centrale che, per la società che ha richiesto la concessione, sarà destinata ad ospitare i grandi yachts fino a 50 metri.

La pratica, dicevamo, starebbe galoppando negli uffici dell’autorità portuale eppure su queste banchine vi è pendente anche un ricorso presentato da un operatore portuale. Con una contestazione aperta e con una mancata previsione nel PRP il progetto presentato dalla Katane Marina Yachting srl va avanti ma gli operatori portuali non ci stanno e si sono associati nella “operatori porto di Catania” per opporsi alla realizzazione di questo porto turistico.

Si ripropone ancora la solita questione sul porto catanese: quali sono, sempre che ve ne siano, le linee guida che lo reggono? In taluni casi l’impressione è che siano concesse autorizzazioni troppo facilmente e magari senza la previsione di un bando specifico, ma solo in taluni casi, attenzione. Una infrastruttura di grande importanza strategica multiforme; già la dice lunga il fatto che sia chiuso e aperto al contempo, chiuso dove non sarebbe necessario con il solo risultato di mettere in sofferenza le attività che vi operano, aperto proprio in quella parte in cui insistono obiettivi sensibili per il terrorismo.

Un progetto ricco di anomalie per il porto di Catania

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.