fbpx
Giudiziaria

Un Natale ai domiciliari per l’imprenditore Morosoli

Passerà il Natale agli arresti domiciliari l’imprenditore Francesco Augusto Russo Morosoli, indagato nell’inchiesta  sull’appalto per le escursioni sull’Etna.

A deciderlo il Tribunale del riesame, annullando così  il provvedimento cautelare per turbativa d’asta in due episodi: uno nel 2016 e l’altro nel 2018, nell’ambito di una strada pedemontana. I reati contestati per Monte Conca e per l’estorsione ad alcuni giornalisti di Ultima Tv, emittente televisiva di cui il gruppo Morosoli è editore.

Confermati gli arresti domiciliari anche per Graziano Calanna, sindaco di Bronte, sul quale pende l’accusa  di istigazione alla corruzione nell’affidamento della gestione della manutenzione e sfruttamento dell’energia elettrica prodotta dall’acquedotto comunale.

Ancora da discutere gli appelli presentati dalla Procura contro la decisione del Gip di non accogliere le misure cautelari per altri indagati, o di conceder misure attenuate diversamente dalla richiesta dei Pm. Uniche eccezione le posizioni del commissario capo del Corpo forestale, Luca Ferlito, e l’attuale commissario del Parco dei Nebrodi, e del poliziotto Alessandro Galante.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button